Cammini Aperti rappresenta il principale evento nazionale dedicato ai cammini, con 42 escursioni in programma, due per ogni regione e provincia autonoma, che si terranno proprio durante il weekend del 13 e 14 aprile. Si tratta di escursioni gratuite per 50 persone (capienza massima) alla scoperta di alcuni dei più suggestivi itinerari del Belpaese insieme alle guide e agli enti gestori che se ne prendono cura.

Questo evento non solo celebra la bellezza della natura e della storia italiana ma promuove anche il concetto di turismo lento, invitando i partecipanti a immergersi completamente nell’ambiente circostante e ad abbracciare uno stile di vita più rilassato e sostenibile. È un’opportunità unica per scoprire angoli nascosti e meno noti del nostro Paese, arricchendo l’esperienza dei partecipanti con la cultura locale, la spiritualità e la gastronomia.

Gli oltre 2.000 partecipanti iscritti saranno accompagnati da guide ambientali escursionistiche o accompagnatori di media montagna, garantendo un’esperienza sicura e informativa per tutti i livelli di abilità. Durante il weekend, avranno l’opportunità di esplorare le bellezze di ogni regione, da nord a sud, attraverso arte, storia, spiritualità e natura, con momenti di intrattenimento e degustazioni enogastronomiche.

L’evento, ideato dalla Regione Umbria in qualità di capofila del Turismo Lento, in collaborazione con tutte le regioni italiane, il Ministero del Turismo ed ENIT, fa parte del più ampio progetto di promozione turistica “Scopri l’Italia che non Sapevi – Viaggio Italiano”, inserito nel Piano di Promozione Nazionale 2022. Cammini Aperti vede anche il coinvolgimento di due importanti partner, il CAI (Club Alpino Italiano) e FISH (Federazione Italiana Superamento Handicap).

Il CAI ha selezionato 21 cammini, uno per regione, e identificato un tratto per ogni cammino percorribile anche da persone con difficoltà motoria, utilizzando Joëlette o carrozzine. Inoltre, il CAI sarà presente lungo tutti i 42 cammini per fornire informazioni e promuovere la pratica responsabile dell’outdoor. FISH si impegna a garantire l’accessibilità dei percorsi, permettendo alle persone con disabilità di partecipare pienamente alle escursioni.

Cammini Aperti in Piemonte

“Attraverso Cammini Aperti intendiamo diversificare e destagionalizzare l’offerta turistica, conservare e promuovere il paesaggio a livello nazionale e internazionale favorendo l’economia e lo sviluppo locale del territorio rurale piemontese – dichiara Vittoria Poggio, assessore regionale al Turismo e alla Cultura -. Il Piemonte ha una straordinaria rete escursionistica costituita da più di 147 itinerari per uno sviluppo complessivo di oltre seimila chilometri.

Cammini devozionali di rango internazionale come la via Francigena, grandi dorsali alpine come la Grande Traversata delle Alpi che dall’estremo nord del Piemonte al confine con la Svizzera attraversa per più di 1000 chilometri l’arco alpino piemontese fino ai confini con la Liguria e La Francia, antiche vie storico-commerciali come le Vie del Sale e del Vallo Alpino, itinerari culturali delle Residenze Reali sono solo alcuni attrattori di un importante patrimonio da valorizzare attraverso la pratica di un turismo lento e sostenibile al passo con i tempi”.

In Piemonte, due escursioni si svolgeranno durante il weekend di Cammini Aperti:

Sabato 13 aprile – Villar San Costanzo (CN) – Percorsi Occitani

Un’emozionante escursione di circa 6,5 km con un dislivello positivo di +460 metri e una durata di circa 3 ore vi porterà alla scoperta della tappa numero 1 dei ‘Percorsi Occitani’. Partendo dalla suggestiva Riserva Naturale dei Ciciu del Villar, caratterizzata da formazioni rocciose uniche, vi incamminerete verso Villar San Costanzo, situato nella provincia di Cuneo. Il percorso culminerà con una visita al meraviglioso Santuario di San Costanzo al Monte, un gioiello romanico immerso nei boschi del Villar. Un’esperienza imperdibile, arricchita da una visita guidata curata dall’Associazione Volontari per l’Arte. Il ritorno sarà agevolato da un comodo servizio di bus navetta gratuito. Questo percorso è solo il primo di una serie di 14 tappe che attraversano la suggestiva Valle Maira, nelle Alpi del Piemonte Occidentale. L’evento è promosso dalla Regione Piemonte e organizzato in collaborazione con il Consorzio Turistico Valle Maira.

Domenica 14 aprile – Cinzano (TO) – SVC – Superga – Vezzolano – Crea

Un’altra affascinante escursione di 6,5 km vi porterà attraverso la seconda tappa dell’itinerario Superga – Vezzolano – Crea, con un dislivello positivo di +173 metri e una durata di circa 3,5 ore. Questo suggestivo percorso vi condurrà tra i vigneti delle colline piemontesi, offrendovi spettacolari viste panoramiche sul territorio torinese. La partenza avverrà da piazza Sant’Antonio a Cinzano, da cui potrete ammirare un incantevole panorama sulle colline circostanti e sulla pianura verso Settimo, Caselle e sulle Alpi della Val di Susa, delle Valli di Lanzo e della Valle d’Aosta. Il percorso proseguirà attraverso la località Torrazza, la frazione di Pogliano e Albugnano, fino a giungere alla splendida Abbazia di Vezzolano, un capolavoro architettonico del XII secolo. Successivamente, grazie a un servizio di navetta, visiterete il Museo del Gesso a Moncucco. Questo itinerario, lungo 115 km e diviso in cinque tappe, vi condurrà attraverso i borghi e i vigneti delle colline torinesi e monferrine. L’evento è promosso dalla Regione Piemonte e organizzato in collaborazione con la Città Metropolitana di Torino, la Provincia di Asti e l’Associazione Camminare Lentamente.

Maggiori info: https://www.italia.it/it/viaggio-italiano/cammini-aperti

 

Seguici anche sui nostri canali social:

Potrebbe interessarti

I 15 formaggi piemontesi più tipici e buoni da gustare in ogni occasione

Il nostro territorio è noto in tutto il mondo per il ricchissimo patrimonio enogastronomico, fatto di tradizioni e cultura millenarie. I formaggi piemontesi sono una delle eccellenze più apprezzate e sono il frutto di una storia antichissima e di un legame strettissimo tra l’uomo, gli animali e la natura delle nostre valli. Grazie alla grande [...]

Sagre, eventi ed appuntamenti in Piemonte: cosa fare nel Week-end del 14-16 Giugno 2024

Il weekend del 15-16 giugno 2024 in Piemonte si preannuncia ricco di eventi e appuntamenti imperdibili! Con l’arrivo dell’estate, la regione offre una varietà di attività che spaziano dalle sagre enogastronomiche ai festival culturali, dai concerti alle fiere artigianali. Che siate appassionati di musica, buongustai in cerca di nuove prelibatezze, o semplicemente desiderosi di trascorrere […]

21-23 Giugno 2024 Castelli in Giallo: Festival di Letteratura Noir nelle Dimore Storiche Piemontesi

Torna Castelli in Giallo: Festival di Letteratura Noir nelle Dimore Storiche Piemontesi Dal 21 al 23 giugno 2024, torna Castelli in Giallo, il celebre festival di letteratura noir ospitato nelle affascinanti dimore storiche del Piemonte. Giunto alla sua quinta edizione, l'evento è sostenuto dalla Regione Piemonte e organizzato dall'associazione Amici di Castelli Aperti, che promuove [...]

Fritto è meglio: a Baldissero Torinese il 15 e il 16 giugno va in scena il Fricassé ‘d Baudisé

Qual è il fritto misto migliore? Se volete scoprirlo è indispensabile fare tappa a Baldissero Torinese in piazza Quattro Novembre domenica 16 giugno per la prima edizione di Fricassé ‘d Baudisé dove si potrà assaggiare il fritto secondo le regole dei ristoranti che hanno reso Baldissero famosa per quel piatto. E per l’evento arriveranno anche […]