Prende il via il progetto transfrontaliero SENS’ACTION – “Naturalmente, percorsi sensoriali e cooperazione” – la prima rete di percorsi a piedi nudi nella natura.

Il progetto finanziato nell’ambito del programma Europeo di Cooperazione Transfrontaliera Interreg-VI-A Francia-Italia ALCOTRA 2021-2027, è iniziato in questi mesi con l’obiettivo di riconnettere le persone al mondo naturale promuovendo il turismo esperienziale, inclusivo, didattico e ludico.

SENS’ACTION mira a capitalizzare i risultati ottenuti con il precedente progetto ALCOTRA “NAT.SENS – Naturalmente a spasso con i sensi”, avviato nel 2017, che ha portato alla realizzazione di 3 percorsi sensoriali e di barefooting (a piedi nudi) uno in Francia in Alta Savoia (Copponex) e due in Piemonte (Parco naturale regionale La Mandria e Parco fluviale Gesso e Stura).

Capofila e coordinatore dell’iniziativa è l’Ente Parchi Reali, con sede a Venaria, dove è stato recentemente completato il percorso presso Cascina Brero, in collaborazione con il Comune di Cuneo – ente di gestione del Parco fluviale Gesso e Stura, l’Associazione francese AAPEI EPANOU che gestisce La Ferme de Chosal in Alta Savoia e la cooperativa Arnica.

Tra gli obiettivi principali, oltre al rafforzamento dei legami transfrontalieri, c’è quello di incoraggiare le persone a immergersi nella natura, evidenziando i benefici derivanti dalla frequentazione di luoghi naturali e in particolare dalla camminata a piedi nudi. A tale scopo, è stato avviato uno studio transfrontaliero in collaborazione con ricercatori universitari per valutare i benefici fisici, psicologici e relazionali dei diversi percorsi, i cui risultati saranno resi pubblici.

Il finanziamento consentirà di migliorare gli allestimenti e le aree di accoglienza dei percorsi: a La Mandria, verranno installate panche realizzate con legname locale che guideranno i visitatori dalla zona di ingresso al Parco fino a Cascina Brero, sede del percorso attrezzato a piedi nudi. Saranno inoltre introdotte nuove offerte eco-turistiche per coinvolgere le fasce più vulnerabili della popolazione, coinvolgendo associazioni, volontari e operatori professionali, a cui saranno dedicati specifici incontri di formazione e aggiornamento.

Un’attenzione particolare sarà dedicata alla campagna di comunicazione e promozione che presenterà il nuovo logo-marchio per la Rete dei percorsi, un sito web dedicato e i relativi social media, coinvolgendo operatori turistici, giornalisti e blogger. Non mancheranno eventi e iniziative di richiamo per il grande pubblico, come il “Festival a piedi nudi con pic-nic zero rifiuti”, previsto per il 7 aprile in occasione della riapertura stagionale dei percorsi.

Intanto la Rete dei percorsi (chiamata SENSIMMERSION – PERCORSI A PIEDI NUDI NELLA NATURA), è già fruibile in attività guidate e libere:

La foresta in punta di piedi – Parco naturale regionale La Mandria, Venaria Reale (TO)

Parco naturale regionale La Mandria, presso Cascina Brero (ingresso di Via Scodeggio 197- Venaria Reale – TO), è stato creato il percorso sensoriale “La foresta in punta di piedi”, adatto a tutte le età e percorribile autonomamente o su prenotazione, accompagnati da una guida naturalistica del Parco. Accessibile dal giovedì al venerdì dalle 13.00 alle 18.30 (ultimo ingresso ore 17.00) e nel fine settimana: sabato dalle 14.00 alle 20.00 e domenica dalle 10.00 alle 20.00 con ultimo ingresso alle 18.30. Il costo dell’ingresso è ridotto a € 5 nei giorni feriali e € 7 nei fine settimana per gli adulti, € 5 per i bambini. La prenotazione è consigliata per gruppi numerosi.

Un secondo percorso sensoriale attrezzato collega Cascina Brero a Cascina Rampa e si estende nel bosco per circa 800 metri. È accessibile gratuitamente durante gli orari di apertura del Parco (dalle 8:00 alle 20:00 durante la stagione estiva).

Per maggiori informazioni: www.arnicatorino.it, info@parcomandria.it; tel: 011 4993381.

f’Orma. Il fiume a piede libero – Cuneo, Parco Fluviale Gesso Stura

A Cuneo, il Parco Fluviale Gesso Stura ha realizzato f’Orma, un percorso sensoriale a piedi nudi con focus sull’ambiente fluviale. Si tratta di un’esperienza con attività pensate per coinvolgere adulti e bambini, consentendo loro di stabilire un contatto emozionale con la natura. I sentieri per il barefooting e le stazioni basate sulla stimolazione multisensoriale permetteranno ai visitatori di lavorare su propriocezione ed equilibrio, con particolari accorgimenti per garantire la massima accessibilità. Inoltre, il percorso tematico alla ricerca di Gorg, il gigante d’acqua simbolo del fiume, sarà un’attrazione per i più piccoli. Il percorso è aperto autonomamente ogni venerdì, sabato e domenica dalle 14:30 alle 18:00, con un costo di € 2 per gli adulti e ingresso gratuito per i bambini sotto i 2 anni. Attività guidate per famiglie e adulti sono disponibili ogni domenica mattina. Apertura stagionale da Aprile ad Ottobre.

Per informazioni e prenotazioni:Parco Fluviale Gesso Stura,  Tel. 0171.444501 o eventi.parcofluviale@comune.cuneo.it

 

Seguici anche sui nostri canali social:

Potrebbe interessarti

XXVIII Torino Comics dal 12 al 14 aprile a Lingotto Fiere – Il programma completo

Dal 12 al 14 aprile torna a Lingotto Fiere Torino Comics. L’evento, organizzato da GL events Italia in joint venture con Just for fun, nel 2024 festeggia 30 anni di vita e continua a richiamare ogni anno nel capoluogo piemontese decine di migliaia di appassionati di fumetto, manga, anime, cinema, games, esport, videogames e naturalmente […]

Tutti gli appuntamenti del weekend: cosa fare in Piemonte dal 12 al 14 aprile

Scopri cosa riserva questo weekend in Piemonte: un ricco calendario di eventi e appuntamenti dal 12 al 14 aprile 2024 ti attende! Anche se la primavera sembra nascondersi dietro qualche nuvola in questo inizio di aprile, non mancano le occasioni per godersi una gita fuori porta in Piemonte! Questo secondo fine settimana del mese offre […]

Una domenica alla scoperta delle bellezze della nostra città: Torino

Una domenica mattina, il sole si sta facendo largo fra le nuvole dopo un violento acquazzone. Pozzanghere, foglie gialle e bagnate in terra che rammentano l'appropinquarsi dell'autunno, l'aria frizzante ma che presagisce un aumento della temperatura e una Torino sonnolenta che si sta svegliando. Noi che camminiamo veloci per raggiungere piazza Castello, anzi piazza s. [...]

I grissini torinesi: un’invenzione che ha fatto la storia della cucina piemontese

Cosa c’è di più fragrante e stuzzicante di un grissino torinese? Una tentazione irresistibile, quando ci si siede al tavolo di un ristorante e lo si trova già lì, pronto per riempire quel piccolo languorino prima ancora che arrivino gli antipasti. L’origine di questo delizioso bastoncino di pane è strettamente legata alle nostre tradizioni e, [...]