Nel week end del 18-19 maggio , il Piemonte si prepara a ospitare un affascinante viaggio nel tempo attraverso 10 mulini storici, nell’ambito delle “Giornate Europee dei Mulini” e della XIII edizione della kermesse italiana “Giornate dei Mulini Storici”, organizzate dall’Associazione Italiana Amici Mulini Storici (Aiams).

Le Giornate Europee dei Mulini nel Piemonte non solo offrono un’opportunità di esplorazione e scoperta, ma rappresentano anche un momento per trasmettere importanti messaggi attuali.

Questo evento è un’occasione per promuovere la salvaguardia degli edifici con valenza storica e architettonica, preservando così il ricco patrimonio culturale della regione. Inoltre, si propone di incoraggiare un turismo educativo, che permetta ai visitatori di immergersi nella storia e nelle tradizioni locali, contribuendo così alla valorizzazione dei siti ambientali spesso incontaminati che circondano i mulini.

Non da ultimo, le Giornate dei Mulini rappresentano anche un’opportunità per il rilancio dell’attività molitoria. Questa antica pratica, capace di trasformare in modo corretto i prodotti dell’agricoltura biologica in farine e altri prodotti utilizzabili per un’alimentazione sana, riveste un’importanza cruciale nel contesto attuale, in cui la consapevolezza verso una dieta equilibrata e sostenibile è sempre più diffusa.

Attraverso la sensibilizzazione e la promozione di queste tematiche, le Giornate dei Mulini non solo celebrano il passato, ma contribuiscono anche a costruire un futuro più consapevole, sostenibile e culturalmente ricco per la regione e per le generazioni a venire.

Naturalmente, quando si parla di mulini, il discorso si estende a tutti quegli opifici che utilizzano l’energia idraulica per il loro funzionamento.

In questo contesto, vengono inclusi non solo i mulini tradizionali, ma anche le segherie, i magli, i frantoi, le pile da riso e i molteplici altri utilizzi della ruota idraulica. Ogni struttura rappresenta una testimonianza preziosa del passato industriale e artigianale della regione, offrendo un’affascinante finestra sulle pratiche e le tecnologie del tempo.

Attraverso visite guidate e attività interattive, i visitatori avranno l’opportunità di immergersi nella storia e nell’arte della molitura, della lavorazione del legno, della produzione di olio e molto altro ancora. Questi opifici non sono solo luoghi di lavoro, ma veri e propri tesori culturali che meritano di essere esplorati e preservati per le generazioni future.

Le Giornate Europee dei Mulini rappresentano quindi non solo un’occasione di divertimento e scoperta per i visitatori, ma anche un’importante iniziativa per promuovere la conservazione e la valorizzazione di un patrimonio unico e significativo.

Ecco l’elenco dei mulini che apriranno le loro porte al pubblico durante questa affascinante giornata in Piemonte:

1. Molino Eredi Rege Dante già Mulin Du Citu

Via Vittorio Emanuele II , 178, frazione Buffa, Giaveno (TO)

Il molino sarà in funzione per alcune ore di ogni giorno di apertura.
Vi sarà un palmento smontato in tutte le sue parti, in modo da  comprendere il sistema di molitura ed inoltre vi saranno dei momenti dedicati alla rabbigliatura.

Orari: 11, 12 e 18 maggio ore 9 -18 |19 maggio ore 9-16 | 25 e 26 maggio ore 9 -18
Per info: 3292051868

2. Riseria e mulino Capittini Flli SNC

Via Molino Montereggio 2, Galliate (NO)

Orari: domenica 19 maggio ore 9.30 – 12.00 e 15.00 – 18.00
Per info 0321861147- 335 5419332

3. Mulino Canton di Usseaux

Via della lepre, Borgata Usseaux, Usseaux (TO)

Il Mulino Canton Usseaux apre le porte alle visite nello splendido borgo alpino di Usseaux, in alta Val Chisone (TO). Visita a gruppi (i gruppi verranno formati in loco in base all’ordine di arrivo dei visitatori presso il banco accoglienza), offerta libera.

Orari: sabato 18 e domenica 19 maggio ore 14-18
Per info 3484665454

4. Mulino Ottino 1938

Via Campi 3, Magnano (BI)

Situato a Magnano, il Mulino Ottino ha le sue origini nel 1938, quando Felicita Carrera vi fece installare due macine.
Oggi la famiglia Ottino porta avanti l’attività, producendo svariate farine con i metodi tradizionali.

Orari domenica 19 maggio ore 9.30 – 13 e 14.30 – 19
Per info 337247246, 3496411160 – www.mulinoottino.it

5. Mulino del Martinet di Salbertrand

Regione Mulino, Salbertrand (TO)

Situato nel sistema dei Parchi Alpi Cozie, il Mulino idraulico del Martinet è parte del patrimonio dell’Ecomuseo Colombano Romean di Salbertrand (Torino). Le guide esperte del parco vi apriranno le porte di un luogo che conserva tutta l’atmosfera dell’antico mulino. Inoltre, gli spazi presentano un percorso museale che raccoglie il ricco patrimonio di attrezzi da lavoro ed oggetti in uso nella vita quotidiana di un tempo donati dalla comunità locale.

Orari: domenica 19 maggio ore 10,30-13; 14-17,30 – Visite guidate gratuite
Per info 0122 854720 –  www.parchialpicozie.it

6. Mulino Varesio

Via Walter Fontan 6, Bussoleno (TO)

Orari: domenica 19 maggio ore 9-12, 14-18 – Entrata libera
Per info 3334406165

7. Mulin du Detu

Via Beale, 8 – Giaveno (TO)

Di probabile origine tardo medievale, la storia del Mulin du Detu di Giaveno (TO) è legata per un certo periodo a quella dei monaci benedettini del monastero della Sacra di San Michele.
Acquistato da privati nel 1877, è stato recentemente riaperto al pubblico per visite guidate.

Orari: domenica 19 – ore 10-12, 14-18
Per info 3495557093 – www.mulindudetu.it
Ingresso gratuito. Sito: Accesso a disabili con pedana.
Parcheggio pubblico a 30 metri.

8. Mulino Susta

Fraz. Molinengo, Loc. Soprana – Valdilana (BI)

Il mulino dei Susta di Soprana, nel Biellese, è una delle poche testimonianze idrauliche nella storia del “Mortigliengo”, la sua storia parte nel 1627 e si lega al Cantone di Sopra del Mortigliengo.
Completamente recuperato, fa parte del circuito degli ecomusei del biellese come testimonianza di cultura del territorio.

Orari: domenica 26 ore 15-18 e lunedì 27 ore 9-12 – Ingresso gratuito
Per info: 347 4110149

9. Mulino Superiore

Via del Mulino 28 – Nomaglio (TO)

Situato sulle pendici della serra di Ivrea, il Comune di Nomaglio vi aspetta per una visita all’Ecomuseo della castagna e ovviamente al Mulino Superiore, utilizzato per la macinazione di questo frutto.

Orari: domenica 19 ore 15-18 – www.comune.nomaglio.to.it
Per info: 0125 790158

10. Mulino nuovo – Ecomuseo del Freidano

Via Ariosto 36 bis – Settimo Torinese (TO)

Domenica 19 maggio attività gratuita per famiglie: “Domenicandouomini, boschi e api”.

Orari: sabato 18 e domenica 19 maggio dalle 15 alle 18. – Ultimo ingresso 17,30 – Ingresso all’ecomuseo, torre medievale e spazio mostre (5 euro intero; 3 euro ridotto; 10 euro famiglia (2 adulti + 2 minorenni).
Per info: 347 662 5010 – www.ecomuseodelfreidano.it


Per maggiori informazioni sulle Giornate europee dei Mulini AIAMS – Associazione Italiana Amici dei Mulini Storici

 

Seguici anche sui nostri canali social:

Potrebbe interessarti

I 15 formaggi piemontesi più tipici e buoni da gustare in ogni occasione

Il nostro territorio è noto in tutto il mondo per il ricchissimo patrimonio enogastronomico, fatto di tradizioni e cultura millenarie. I formaggi piemontesi sono una delle eccellenze più apprezzate e sono il frutto di una storia antichissima e di un legame strettissimo tra l’uomo, gli animali e la natura delle nostre valli. Grazie alla grande [...]

Sagre, eventi ed appuntamenti in Piemonte: cosa fare nel Week-end del 14-16 Giugno 2024

Il weekend del 15-16 giugno 2024 in Piemonte si preannuncia ricco di eventi e appuntamenti imperdibili! Con l’arrivo dell’estate, la regione offre una varietà di attività che spaziano dalle sagre enogastronomiche ai festival culturali, dai concerti alle fiere artigianali. Che siate appassionati di musica, buongustai in cerca di nuove prelibatezze, o semplicemente desiderosi di trascorrere […]

21-23 Giugno 2024 Castelli in Giallo: Festival di Letteratura Noir nelle Dimore Storiche Piemontesi

Torna Castelli in Giallo: Festival di Letteratura Noir nelle Dimore Storiche Piemontesi Dal 21 al 23 giugno 2024, torna Castelli in Giallo, il celebre festival di letteratura noir ospitato nelle affascinanti dimore storiche del Piemonte. Giunto alla sua quinta edizione, l'evento è sostenuto dalla Regione Piemonte e organizzato dall'associazione Amici di Castelli Aperti, che promuove [...]

Fritto è meglio: a Baldissero Torinese il 15 e il 16 giugno va in scena il Fricassé ‘d Baudisé

Qual è il fritto misto migliore? Se volete scoprirlo è indispensabile fare tappa a Baldissero Torinese in piazza Quattro Novembre domenica 16 giugno per la prima edizione di Fricassé ‘d Baudisé dove si potrà assaggiare il fritto secondo le regole dei ristoranti che hanno reso Baldissero famosa per quel piatto. E per l’evento arriveranno anche […]