Dopo otto anni di attesa, il gioiello storico della città di Ivrea si prepara a riaprire le sue porte, rivelando un nuovo splendore e una ricca storia millenaria.

Il Castello di Ivrea, un simbolo di potenza e storia che domina la città dalla sua posizione strategica sulla collina, sta per riaprire le sue porte dopo un’attesa di otto lunghi anni. Conosciuto anche come il “castello dalle rossi torri”, secondo la descrizione poetica di Giosuè Carducci, questo imponente edificio ha svolto un ruolo cruciale nel corso dei secoli, fungendo dapprima da dimora nobiliare e successivamente da prigione. Costruito nel 1358 per volere di Amedeo VI di Savoia, meglio conosciuto come il “Conte Verde”, il castello è stato inserito in un complesso che comprendeva le sedi principali del potere politico e religioso medievale, come il Comune, il Capitolo vescovile e la Chiesa.

Tuttavia, negli ultimi decenni, il tempo e gli eventi hanno lasciato il segno sulla sua struttura, rendendo necessari lavori di restauro urgenti per preservarne l’integrità e la bellezza storica. Nel 2016, il cortile del castello è stato chiuso a causa del crollo di tegole e intonaci, con la conseguente sospensione delle visite, delle rassegne culturali e cinematografiche. Solo nel 2017, dopo una lunga trattativa, il complesso è passato dal demanio al Comune di Ivrea, aprendo la strada ai lavori di restauro.

Ora, finalmente, i lavori di restauro del Castello di Ivrea sono quasi ultimati, segnando una nuova era per questo gioiello storico della città. Il progetto di restauro, che ha coinvolto un impegno straordinario da parte di diverse istituzioni e enti, ha subito alcuni ritardi dovuti a circostanze impreviste, come l’aumento dei costi dei materiali e la scoperta di reperti archeologici durante gli scavi. Tuttavia, nonostante queste sfide, l’obiettivo di riaprire il castello in estate è ancora in programma.

Le opere di restauro, che includono la messa in sicurezza delle facciate, la riqualificazione della corte e l’accesso ai camminamenti di ronda lungo le mura, sono in dirittura d’arrivo e si prevede che saranno completate entro la fine del mese. Una volta riaperto, il castello sarà visibile anche di notte grazie a un sistema di illuminazione artistica esterna, che aggiungerà un tocco di magia al paesaggio urbano di Ivrea.

Tuttavia, alcuni adattamenti sono ancora necessari per ospitare spettacoli nel cortile interno, che aumenteranno la capacità da 149 a 400 posti. Il costo complessivo dei lavori di restauro ammonta a 825 mila euro, di cui una parte significativa è stata finanziata tramite il bando “Fondo Cultura” del Ministero. Questo importante intervento di restauro non solo preserva il patrimonio storico e culturale della città, ma rappresenta anche un’opportunità per promuovere lo sviluppo turistico e culturale di Ivrea e del Piemonte. Con la riapertura imminente del castello, siamo pronti a tagliare il primo nastro e a celebrare questa nuova pagina nella storia della città.

 

Seguici anche sui nostri canali social:

Potrebbe interessarti

Week-end del 21-23 Giugno 2024, cosa fare in Piemonte: sagre, eventi e mercatini

Il weekend del 22-23 giugno 2024 in Piemonte è un’occasione perfetta per immergersi in atmosfere suggestive e celebrare la bellezza della regione. Le notti romantiche nei borghi più belli d’Italia offrono scenari incantevoli per passare una romantica serata in compagnia della vostra dolce metà. Gli amanti del buon cibo potranno deliziare il palato con le […]

Sabato 22 Giugno ritorna la Notte Romantica nei Borghi più belli d’Italia

Torna la nuova edizione della Notte Romantica, un'affascinante serata a lume di candela da vivere nei Borghi più belli d'Italia. Come di consueto, l'evento avrà luogo durante il solstizio d'estate. La serata magica, organizzata con la collaborazione dell’associazione I Borghi più belli d’Italia, si svolgerà sabato 22 giugno 2024, segnando la nona edizione di questo [...]

Pedalare, cenare e ballare tra le vigne – 29 Giugno

Cosa ti aspetta:La giornata inizia con la possibilità di pedalare tra le vigne selezionando l’orario a voi più comodo:partenza ore 14:00partenza ore 16:00Il percorso è di circa 20 km e al ritorno potrete lasciarvi guidare in una visita alla cantina Gozzelino. Dalle 20:00 sulla suggestiva terrazza potrete gustare un menu stuzzicante con il Tour dell’Ape, […]

I 15 formaggi piemontesi più tipici e buoni da gustare in ogni occasione

Il nostro territorio è noto in tutto il mondo per il ricchissimo patrimonio enogastronomico, fatto di tradizioni e cultura millenarie. I formaggi piemontesi sono una delle eccellenze più apprezzate e sono il frutto di una storia antichissima e di un legame strettissimo tra l’uomo, gli animali e la natura delle nostre valli. Grazie alla grande [...]