Sembra ieri che preparavamo la valigia per raggiungere il mare e rilassarci su una bella spiaggia assolata, e siamo già a Natale, con i suoi profumi, colori e sapori. L’atmosfera natalizia è ormai nell’aria e i bambini iniziano a spedire le letterine a Babbo Natale, sperando di ricevere il regalo tanto desiderato.

Il primo assaggio della festa più attesa dell’anno è sicuramente il Ponte dell’Immacolata, quando per tradizione si decora l’Albero di Natale e si addobba la casa con oggetti a tema natalizio, si preparano i primi biscotti allo zenzero e si illumina il salotto con mille luci multicolori. Ma una volta che l’Albero è pronto, perché non regalarsi una passeggiata in città, una giornata in montagna o una bella gita alla scoperta delle più belle località del Piemonte?

Abbiamo trovato diverse esperienze davvero suggestive ed interessanti, e ve le vogliamo proporre in questo articolo tutto natalizio!

Torino si veste di luci, colori e profumi

Torino è una delle città più magiche del Piemonte, e a Natale lo è ancora di più! Le Luci d’Artista illuminano le strade della città già dal 29 ottobre, rendendo ogni angolo più suggestivo ed emozionante, ma il Ponte dell’Immacolata promette ulteriori manifestazioni, eventi e sorprese per la gioia di grandi e piccini.

Il week end può iniziare già venerdì 3 dicembre al Palavela, assistendo al magnifico spettacolo Van Gogh On Ice, dove star internazionali del pattinaggio sul ghiaccio uniranno la loro abilità alle luci e ai colori dell’arte di Van Gogh, per uno spettacolo straordinario e coinvolgente. Il tutto sarà accompagnato dalle musiche di una prestigiosa orchestra dal vivo e dalla melodia del violino Stradivari, superbamente suonato da Edvin Marton, “il violinista dei pattinatori sul ghiaccio”.

Sabato 4 e domenica 5 dicembre all’Hotel Principi di Piemonte, i più golosi, e amanti delle tradizioni natalizie potranno deliziare il palato assaporando i gustosissimi panettoni artigianali preparati con cura da 35 Maestri Pasticceri, provenienti da tutta Italia per il concorso “Una Mole di Panettoni 2021”. Verranno presentati più di 200 panettoni golosi e gourmet, che potranno essere assaggiati ed acquistati, ma soprattutto verranno giudicati da una giuria di esperti che decreteranno i migliori panettoni dell’anno, dal più tradizionale al più creativo.

A partire dall’8 dicembre e per tutte le festività, sarà possibile ammirare, nelle stradine del Borgo Medievale del Valentino, l’incantevole Presepe di Emanuele Luzzati, dove alle popolari figure della tradizione si mescolano i protagonisti delle fiabe più amate da adulti e bambini, in un’atmosfera fatata e sognante.

Come da tradizione, l’8 dicembre in Piazza Vittorio verrà acceso l’Albero di Natale, che accompagnerà le feste natalizie di tutti, turisti e torinesi. Quest’anno, l’albero metallico, che ha illuminato le piazze negli ultimi anni, verrà sostituito con un pino naturale alto circa 25 metri, decorato in modo tradizionale, a cui si affiancherà il Calendario dell’Avvento e il Presepe, realizzati dall’artista Emanuele Luzzati.

Naturalmente, in città non mancheranno i mercatini di Natale in Piazza Castello, a Borgo Dora, in Piazza Solferino e in Piazza Santa Rita, e appena fuori città, a Stupinigi e Venaria Reale, in cui ci si potrà immergere nella fantastica aria natalizia dei villaggi di Babbo Natale.

Inoltre, al Parco della Pellerina, dal 19 novembre al 13 dicembre si potrà assistere agli ormai tradizionali spettacoli del Circo Medrano, considerati tra i migliori a livello internazionale.

Il Ponte dell’Immacolata sulle piste del Piemonte

L’8 dicembre è solitamente la data in cui si apre la stagione sciistica su tutto il territorio piemontese, anche se quest’anno, grazie alle nevicate precoci, alcuni impianti sono già aperti per la gioia degli sciatori e degli amanti della montagna.

Il comprensorio Monterosa Ski è uno dei più apprezzati e amati dagli sportivi. Si snoda su tre valli tra Piemonte e Valle d’Aosta, includendo più di 180 chilometri di piste innevate, su cui è possibile praticare sci di fondo, da discesa, snow board e altre attività per adulti e bambini. La località più importante sul lato piemontese è sicuramente Alagna, da cui si può facilmente raggiungere la Valle d’Aosta con percorsi e impianti di risalita all’avanguardia. Un vero paradiso anche per i più piccoli, che possono divertirsi e imparare a sciare negli snowpark completamente attrezzati per loro.

Chi invece preferisce le montagne olimpiche, avrà l’imbarazzo della scelta tra tutte le località della Via Lattea, il più grande comprensorio dell’Italia occidentale con più di 400 chilometri di piste che si stendono tra Sestriere, Pragelato, Cesana Torinese, Sauze d’Oulx, Sansicario e Claviere. L’offerta turistica è molto varia e va dalle esperienze in eliski o in notturna, alle ciaspolate sugli itinerari segnalati, alle corse sulle slitte trainate dai cani fino al pattinaggio su ghiaccio di fronte agli impianti.

Spostandosi sulle Alpi Marittime, lo sci è di casa a Prato Nevoso, Artesina e Frabosa Soprana nel comprensorio del Mondolé Ski, completamente rinnovato e riscoperto negli ultimi anni. Si tratta della più ampia area sciabile della provincia di Cuneo con i suoi 34 impianti di risalita, a cui si affiancano aree giochi per i bambini con gonfiabili e campi scuola per imparare i primi rudimenti degli sport invernali.

La Magia del Natale tra mercatini di Natale ed eventi con Gite Fuori Porta in Piemonte

Il Ponte dell’Immacolata è anche un’occasione per prendersi un po’ di tempo per passare una giornata fuori casa, magari in compagnia della propria famiglia o delle persone più care. Gite Fuori Porta in Piemonte ha creato una serie di tour dedicati alla Magia del Natale, in varie parti del Piemonte, in modo che ognuno possa trovare il luogo che più lo affascina o incuriosisce.

La magia del Natale sul Lago Maggiore

A Stresa, sul magnifico Lago Maggiore, è possibile regalarsi un piccolo tour alla scoperta delle Isole Borromee, che si caratterizzano per gli affascinanti borghi antichi e il clima sempre particolarmente mite e accogliente. Il programma prevede un tour panoramico dell’Isola Madre e all’Isola dei Pescatori, per visitare uno dei borghi antichi più belli del Piemonte e ammirare i presepi realizzati dagli isolani. Per godere ancora di più della meravigliosa atmosfera natalizia si potrà ammirare la stupenda Isola Bella vestita a festa e inebriarsi con il profumo dolce del cioccolato, per poi ripartire verso Stresa e rimanere incantati di fronte alla sua straordinaria bellezza.

La magia del Natale a Santa Maria Maggiore

In un’ambiente intimo e raccolto, come solo Santa Maria Maggiore sa regalare, rimarrete incantati tra le meraviglie del mercatino di Natale più grande e bello del Piemonte, tra oggetti d’artigianato locale, prodotti tradizionali, decorazioni in vetro e ceramica, e singolari stufette ricavate nei tronchi d’abete. Un’occasione unica per assaggiare i golosi “stinchéet”, cotti su piastre di ferro e conditi con burro, o gli “gnoch da la chigiàa” , accompagnati da un profumatissimo vin brulé o da un corroborante caffè vigezzino.

La magia del Natale a Crodo e Viceno

Ad appena pochi chilometri di distanza in Valle Antigorio, a Crodo e Viceno, si possono ammirare gli splendidi presepi sull’acqua, tra i più apprezzati e originali d’Italia. Un evento diffuso con circa cinquanta installazioni, realizzate dagli artigiani locali, utilizzando materiali presenti sul territorio e fontane, rivi e lavatoi sparsi tra Crodo e le sue frazioni. Ai piccoli presepi creati da appassionati si alternano quelli più imponenti dei Mastri Artigiani. Tutte le rappresentazioni hanno in comune la presenza dell’acqua che scorre e diventa una cornice naturale d’incomparabile bellezza. Il tour, oltre ad essere un’opportunità per conoscere le meraviglie della Valle Antigorio, è anche un’occasione per gustare i più tipici piatti del territorio, preparati rigorosamente con ingredienti a chilometro zero.

La Magia del Natale a Mosso: il Presepe Gigante di Marchetto

Anche il Biellese offre meravigliose possibilità per godere del clima natalizio. Dopo aver visitato il centro storico di Biella, ci si può spostare nella piccola frazione Marchetto del Comune di Mosso, dove l’intero paese diventa lo scenario ideale per uno dei presepi a grandezza naturale più grandi d’Italia. Si può passeggiare tra le vie del paese e avvicinarsi alle numerose statue, vestite con abiti originali di inizio Novecento, installate in tutto il centro storico e caratterizzate da un particolare mestiere o momento della vita quotidiana. I visitatori diventano parte integrante della magia natalizia e di questo grande museo etnografico all’aperto.

La Magia del Natale a Sordevolo ed al Ricetto di Candelo

Infine, rimanendo in provincia di Biella, è quasi d’obbligo visitare il Mercatino degli Angeli a Sordevolo e Il Borgo di Babbo Natale a Candelo. In una sola giornata, si può passare dalle vie illuminate di Sordevolo, decorate con splendide immagini di angeli e cherubini all’affascinante borgo medievale di Candelo, con le sue vie strette e caratteristiche. Si tratta di eventi unici in Europa, che riportano i visitatori indietro nel tempo, tra tradizioni millenarie e sapori autentici del territorio. Un’esperienza davvero magica.

Il Ponte dell’Immacolata è un momento speciale da passare con le persone più care, basta scegliere ciò che più ci entusiasma per passare delle giornate uniche e speciali.

Autore dell'articolo