Alagna Valsesia: la terra dei Walser

Alagna Valsesia si trova in Piemonte, in provincia di Vercelli ed è un comune italiano di 727 abitanti.
È situato ai piedi del Monte Rosa ed è l’unico paese al confine con il comune di Zermatt nel cantone della Svizzera.
Il suo territorio appartiene al Sesia Val Grande Geopark, patrimonio Rete di Geoparchi Globale (GGN) dell’Unesco dal 2013.

L’origine del nome, secondo alcuni, deriva dal tedesco Land, in italiano terra; studi più recenti ritengono che derivi dal termine olen, anche se le origini di tale termine appaiono dubbie, ma comparì per la prima volta in un atto di convenzione del 1270.

Buongiorno a tutti,grazie di volermi accettare nel gruppo….avrò così,con voi, l’occasione di conoscere meglio la nostra bella regione.
Questa è Alagna

📷 A. Xausa (Dal Gruppo Facebook Gite fuori porta in Piemonte)

Alagna Valsesia tra cultura e storia

I Walser sono un popolo di origine germanica che intorno al 1300 arrivò sulle Alpi tra Piemonte e Valle d’Aosta e fondò sei colonie, tra cui Alagna.
Anteriormente a quella data si trovano solo fonti generiche nei documenti scritti, che indicano come il territorio dell’attuale Alagna Valsesia fosse occupato da alpeggi estivi, dove i pastori conducevano le proprie greggi per pascolare.
Lingua, tradizioni, costumi, architetture non si persero nel tempo e ancora oggi rimangono vive in tutta la valle.
L’aspetto più tipico della cultura Walser è rappresentato dalle case realizzate in pietra (il basamento) e in legno (la parte superiore).
La cittadina di Alagna è particolare per il contrasto che si osserva lungo le sue strade: edifici di realizzati con le antiche tradizioni Walser e le più recenti costruzioni di fine ‘800.
Alla fine del XIX secolo la zona visse un periodo di rinascita grazie all’estrazione dell’oro, che richiamò molti lavoratori da tutto il Piemonte.
Fu proprio la regina Margherita, il 18 agosto 1893, ad inaugurare il rifugio Regina Margherita a 4554 metri di altitudine, sulle pendici del Monte Rosa, che è il rifugio più alto d’Europa.
Vennero costruiti nuovi edifici, alberghi e residence per la ricca borghesia e i nobili che iniziarono a prediligere questa zona per le loro vacanze.
Molti abitanti che fecero ritorno ad Alagna Valsesia dopo aver cercato, e spesso trovato, fortuna all’estero, importarono lo stile liberty dalla Francia. Ne venne automatica una fusione con quella che era l’architettura locale, di derivazione Walser. Nacque uno stile particolare, impossibile da trovare altrove.
Alagna è anche una delle più importanti stazioni sciistiche piemontesi; negli ultimi anni si è affermata sempre più come la principale località sciistica dell’Alto Piemonte. I primi impianti di risalita sorsero nella seconda metà degli anni 50.
Fu realizzata una moderna cabinovia che dal centro di Alagna raggiungeva il Belvedere e in quota furono aperti una seggiovia monoposto Marchisio e due sciovie.
Successivamente venne costruito un nuovo comprensorio sciistico e realizzate tre funivie, venne aperte la cestovia Balma e la seggiovia monoposto Mullero.
In questi anni nacque anche il terzo comprensorio sciistico di Alagna, il Wold e nel nuovo millennio, per rilanciare la stazione sciistica, si decise di procedere all’ammodernamento degli impianti ed al collegamento sciistico con Gressoney e Champoluc.
Alagna entrò così a far parte del grande carosello del Monterosa Ski, impianto sciistico inaugurato nel dicembre 2004.

📷  N. De Marco (Dal Gruppo Facebook Gite fuori porta in Piemonte)

Cosa vedere e fare ad Alagna Valsesia

Chiesa di San Giovanni Battista: costruita nel 1511 ed eretta a parrocchiale nel 1564;
Castello, edificio storico appartenuto, secondo una tradizione rivelatasi infondata, alla famiglia Scarognini di Varallo;
Casa d’Henricis che diede i natali a tre artisti, Antonio, Giovanni e Melchiorre d’Enrico. Antonio, detto Tanzo da Varallo;
• Lo storico hotel Monte Rosa Guglielmina;
Parco naturale Alta Valsesia con annesso giardino botanico;
• All’interno del territorio comunale è sita la famosa capanna Regina Margherita che è il rifugio più alto d’Europa.

È possibile organizzare delle semplici passeggiate che hanno come punto di partenza il centro del paese di Alagna Valsesia, per raggiungere le frazioni vicine.
Per chi vuole semplicemente rilassarsi ci sono diverse possibilità a partire dai cinque centri benessere negli hotel e nei resort di fondovalle: saune, bagni turchi, piscine, docce emozionali.
Si può anche pattinare sul ghiaccio e fare yoga sulla neve, camminare con le ciaspole o a piedi.
C’è anche una nuova pista da bob, che parte dal paese, ed è possibile ammirare la vetta del Monte Rosa e l’intera valle.

Oggi Alagna Valsesia! Giornata splendida -4º

📷 A. D’Antonio (Dal Gruppo Facebook Gite fuori porta in Piemonte)

Tradizioni culinarie

Nei locali e rifugi è possibile gustare piatti tipici gustosi, accompagnati da un bicchiere di Nebbiolo, definito il “Re dei vini” sia per il suo inconfondibile gusto, ma anche per il legame con la famiglia reale sabauda.
Anche la cucina di Alagna Valsesia è legata alle tradizioni Walser. Le ricette sono costituite da prodotti semplici, che derivano dalle attività agricole e di allevamento. Sarà possibile così assaporare ottimi formaggi e salumi, oltre a una gran varietà di piatti a base di polenta, patate e cavoli. Uno dei piatti più classici è l’Uberlekke, uno stufato preparato con carni miste, patate, cavoli e verdure stagionali. Da assaporare in compagnia delle miaccie, un sostituto del pane preparato con un impasto di acqua, farina, latte e uova cotto su speciali piastre roventi.

 

📷 Foto di copertina G. Giudici (Dal Gruppo Facebook Gite fuori porta in Piemonte)

Caratteristiche

  • Interesse paesaggistico e naturalistico
  • Itinerari a piedi
  • Itinerari in bici
  • Itinerari in moto
  • Montagna

Tags