Dopo la presentazione ufficiale dei personaggi storici, entra nel vivo il Carnevalone di Chivasso, la tradizionale manifestazione tra le più importanti del Piemonte promossa dall’amministrazione comunale e dalla Pro Loco Chivasso L’Agricola.

carnevale_chivasso2

Per l’edizione 2023, la Bela Tolera è Arianna Greco, 20 anni, studentessa. L’Abbà è Franco D’Aguanno, 59 anni, commerciante. La corte è composta dalle dame Vittoria Bassino, Aurora Mazzon, Sophia Sciurba e Martina Rosso. Nei panni degli alfieri Federico Chiolerio, Alessio Greco, Michele Mangalaviti e Pietro Gallina. Beatrice Pili e Alice Di Stefano sono i paggetti.

Tra gli appuntamenti più rilevanti, nel pomeriggio di domenica 12 Febbraio è prevista la rievocazione storica dell’investitura dell’Abbà, il personaggio simbolo dell’evento, assieme alla Bela Tolera, le cui origini affondano nel medioevo, seppur gli abiti omaggino il periodo napoleonico. Il cerimoniere sarà Cristiana Verga, mentre l’araldo di San Sebastiano sarà Riccardo Bassan. Parteciperanno la Veneranda Società di San Sebastiano, l’Ordine delle Bele Tôlere, il Gruppo Storico Sbandieratori e Musici di San Damiano d’Asti e la Filarmonica “G. Verdi” di Chivasso. Alle ore 15,00, da Palazzo Santa Chiara partirà il Corteo Storico che sfilerà lungo le vie del centro. Alle ore 15,30, nel Duomo Collegiata di Santa Maria Assunta, dopo la messa, si terrà la cerimonia di Investitura del 68° Abbà dello Storico Carnevale con il vescovo di Ivrea Mons. Edoardo Cerrato e l’Accademia Corale “Stefano Tempia” di Torino. Alle ore 16,30, dal balcone di Palazzo Rubatto in piazza Carletti, saranno consegnate le Chiavi della Città e sarà letto il Proclama dell’Abbà.

Nella serata di giovedì 16 febbraio, sarà la volta della Bela Tolera. Alle ore 20,30, è prevista la passeggiata musicale della Bela Tolera, dell’Abbà e della Corte per le vie del Centro Storico, accompagnati dall’Ordine delle Bele Tolere, dalla Veneranda Società di San Sebastiano, dal Cerimoniere, dall’ Araldo, dalla Filarmonica “Città di Chivasso”, dalla Filarmonica G.Verdi e dalle Maschere Ospiti. Contestualmente in piazza Dalla Chiesa si ballerà con il Carnival Street Party. Alle ore 21,00, nel teatro Oratorio Beato Angelo Carletti si terrà invece la cerimonia di Incoronazione della 87a Bela Tolera. Al termine della cerimonia, si esibirà l’artista comica Carlotta Iossetti alias Magna Angiölina.

Altri spettacoli, serate di musica e dj set, concerti, giochi per i più piccoli, street food ed altri eventi si alterneranno fino a domenica 26 febbraio a partire dalla mattina al Foro Boario e nel centro storico di Chivasso. La sfilata conclusiva del Gran Carnevalone partirà alle ore 14,30 con carri allegorici, bande musicali e maschere.

Tutti gli appuntamenti in cartellone nel programma allegato.

>>>>Scarica il programma

Potrebbe interessarti

XXVIII Torino Comics dal 12 al 14 aprile a Lingotto Fiere – Il programma completo

Dal 12 al 14 aprile torna a Lingotto Fiere Torino Comics. L’evento, organizzato da GL events Italia in joint venture con Just for fun, nel 2024 festeggia 30 anni di vita e continua a richiamare ogni anno nel capoluogo piemontese decine di migliaia di appassionati di fumetto, manga, anime, cinema, games, esport, videogames e naturalmente […]

Tutti gli appuntamenti del weekend: cosa fare in Piemonte dal 12 al 14 aprile

Scopri cosa riserva questo weekend in Piemonte: un ricco calendario di eventi e appuntamenti dal 12 al 14 aprile 2024 ti attende! Anche se la primavera sembra nascondersi dietro qualche nuvola in questo inizio di aprile, non mancano le occasioni per godersi una gita fuori porta in Piemonte! Questo secondo fine settimana del mese offre […]

Una domenica alla scoperta delle bellezze della nostra città: Torino

Una domenica mattina, il sole si sta facendo largo fra le nuvole dopo un violento acquazzone. Pozzanghere, foglie gialle e bagnate in terra che rammentano l'appropinquarsi dell'autunno, l'aria frizzante ma che presagisce un aumento della temperatura e una Torino sonnolenta che si sta svegliando. Noi che camminiamo veloci per raggiungere piazza Castello, anzi piazza s. [...]

I grissini torinesi: un’invenzione che ha fatto la storia della cucina piemontese

Cosa c’è di più fragrante e stuzzicante di un grissino torinese? Una tentazione irresistibile, quando ci si siede al tavolo di un ristorante e lo si trova già lì, pronto per riempire quel piccolo languorino prima ancora che arrivino gli antipasti. L’origine di questo delizioso bastoncino di pane è strettamente legata alle nostre tradizioni e, [...]