Un’esperienza indimenticabile, che unisce storia, cultura, gastronomia e divertimento in una giornata magica.

Il fascino dei tempi antichi prende vita domenica 19 maggio con una rievocazione storica nel suggestivo Castello di Monastero Bormida, in occasione della Giornata dei Castelli Aperti. L’evento, che celebra la storia e la cultura del territorio, offre un’esperienza coinvolgente per tutta la famiglia.

La giornata inizia alle ore 10,30 con l’inaugurazione ufficiale, un momento carico di significato che riporta indietro nel tempo con un omaggio ad un evento importante della storia locale: la rievocazione della concessione del mercato a Monastero Bormida da parte di Antonio e Galeotto Marchesi del Carretto.

Le attività prendono il via alle ore 11,00 con una visita animata al Castello, che porterà i visitatori a fare un viaggio nel mondo medioevale. Nel percorso, i partecipanti avranno la possibilità di incontrare due produttori di sidro e scoprire le tecniche moderne di produzione di questa bevanda antica. Dopo la visita, si può concludere in bellezza con un aperitivo nel suggestivo sotterraneo (costo 10 euro a persona, prenotazione consigliata)

I festeggiamenti proseguono con un pranzo a tema medioevale (prezzo: 22 euro, vino e caffè esclusi, su prenotazione) o con un picnic (prezzo: 16 euro, vino e caffè esclusi) da consumare nelle vicinanze, offrendo opzioni per soddisfare tutti i gusti.

Alle 14,30 presentazione del libro “Il cammino dell’Incenso del Mercante Errante” di Manuel Marto.

Le porte del Castello si riaprono alle 15,00 per ulteriori visite guidate animate che si ripeteranno ogni ora fino alle 18,00, offrendo ai visitatori più opportunità di immergersi nella storia e nell’atmosfera unica del luogo. A fine visita, in questa giornata c’è anche la possibilità di scoprire l’interno del restaurato Mulino Polleri e saperne di più sul progetto di salvaguardia dei semi qui ospitato.

Dopo l’ultima visita delle 18,00, ancora possibilità di godersi l’aperitivo nel cortile o nel sotterraneo del Castello (costo 10 euro a persona, prenotazione consigliata).

Il cuore pulsante dell’evento si trova nella piazza del Castello, che ospita un mercato con bancarelle di artigianato artistico, giochi antichi e prodotti medioevali. Ci si può anche cimentare con i giochi di legno da provare guidati da esperti animatori. Nel frattempo, sulla scacchiera in piazza, si rievoca la figura di Fra’ Jacopo da Cessole ed il suo “Libro de’ Costumi e degli Offizii de’ Nobili sopra il Giuoco degli Scacchi”.

Il cortile del Castello ospita una varietà di intrattenimenti, tra cui rievocazioni storiche, allenamenti con le spade, danze rinascimentali, garantendo divertimento per tutti.
Sotto i portici, i visitatori possono deliziarsi con degustazioni di idromele, sidro, ippocrasso e una selezione di prelibatezze presso i punti ristoro.

Per chi è curioso di saperne di più, le degustazioni guidata di sidro e idromele alle ore 15,00 e alle ore 18,00, saranno condotte dagli esperti dell’Associazione Nazionale Pommelier (prenotazione consigliata).

Menù del pranzo medioevale
  • Crostoni del taverniere con lardo pestato e Rubeola
  • Farro in zuppa di fagioli
  • Maiale arrosto
  • Cipollata in agrodolce con uvetta e pinoli
  • Torta di mele del pellegrino
  • Caraffa d’acqua

Prezzo: euro 22 a persona, vino o bevande e caffè esclusi

Picnic

Versione standard:

  • Salumi del territorio e bis di Roccaverano DOP
  • Pane casereccio e lingue alla nocciola
  • Insalata fredda di farro, verdure e legumi
  • Crostata alla nocciola
  • ½ l. Acqua (naturale o frizzante)

Versione vegetariana:

  • Antipasto Piemontese e Bis di Roccaverano DOP
  • Pane casereccio e lingue alla nocciola
  • Insalata fredda di farro, verdure e legumi
  • Crostata alla nocciola
  • ½ l. Acqua (naturale o frizzante)

Entrambe le proposte sono disponibili anche senza glutine
Prezzo: euro 16 a persona, vino e bevande esclusi (lista vini, birre e sidri a parte)

PREZZI:

VISITA ANIMATA: adulti 10 euro, studenti e bambini fino a 12 anni 5 euro
PRANZO MEDIOEVALE: euro 22 a persona, vino o bevande e caffè esclusi.
APERITIVO NEL SOTTERRANEO: 10 euro a persona
DEGUSTAZIONE GUIDATA DI SIDRO: 10 euro a persona

L’organizzazione della giornata è a cura di Langamylove e Custodes Viarum, con l’indispensabile supporto del Comune di Monastero Bormida.

** Contatti per informazioni e prenotazioni: **
Langamylove – Loretta Verzegnassi
Tel e WhatsApp: 333 3191536
Email: loretta@langamylove.com

 

Seguici anche sui nostri canali social:

Potrebbe interessarti

Giornate Europee dei mulini: il fascino dei mulini storici in Piemonte

Nel week end del 18-19 maggio , il Piemonte si prepara a ospitare un affascinante viaggio nel tempo attraverso 10 mulini storici, nell'ambito delle "Giornate Europee dei Mulini" e della XIII edizione della kermesse italiana "Giornate dei Mulini Storici", organizzate dall'Associazione Italiana Amici Mulini Storici (Aiams). Le Giornate Europee dei Mulini nel Piemonte non solo offrono [...]

Riapertura del Castello di Ivrea, entro l’estate i primi visitatori

Dopo otto anni di attesa, il gioiello storico della città di Ivrea si prepara a riaprire le sue porte, rivelando un nuovo splendore e una ricca storia millenaria. Il Castello di Ivrea, un simbolo di potenza e storia che domina la città dalla sua posizione strategica sulla collina, sta per riaprire le sue porte dopo [...]

Sabato 18 Maggio la Notte Europea dei Musei a Torino e in Piemonte

Torino si prepara a celebrare la Notte Europea dei Musei il 18 maggio 2024, un'opportunità unica per immergersi nella ricchezza della cultura e dell'arte. Organizzata con il patrocinio di istituzioni prestigiose come l'Unesco e il Consiglio d'Europa, questa serata trasforma la città in una straordinaria galleria d'arte a cielo aperto. I musei di Torino apriranno [...]

I Ravioli del Plin sulle pagine del New York Times: celebrando un piatto “Sacro”

Il fascino della cucina italiana è indiscutibile, intrecciato con una storia che affonda le radici nei secoli passati e un patrimonio culinario che varia da regione a regione, da città a città. Tra i tanti tesori gastronomici che l'Italia offre, i ravioli del plin emergono come una gemma rara, celebrata persino sulle pagine del prestigioso [...]