Dal 12 al 14 aprile torna a Lingotto Fiere Torino Comics. L’evento, organizzato da GL events Italia in joint venture con Just for fun, nel 2024 festeggia 30 anni di vita e continua a richiamare ogni anno nel capoluogo piemontese decine di migliaia di appassionati di fumetto, manga, anime, cinema, games, esport, videogames e naturalmente gli immancabili cosplayer, provenienti da tutta Italia. Una manifestazione che continua a crescere e rinnovarsi, nei contenuti e nei linguaggi, per farsi portavoce di valori importanti come inclusione, rispetto, solidarietà, sostenibilità, declinati in linguaggi giovani, smart e accessibili. Lo dimostrano i partenariati attivati o consolidati, gli ospiti, il palinsesto e lo spazio dedicato all’attualità e alla sensibilizzazione.

1994-2024: 30 anni di Torino Comics

Torino Comics festeggia nel 2024 30 anni di vita. Nasce nel 1994 da un’idea di Vittorio Pavesio, autore ed editore che decide di creare un evento per appassionati di fumetto nella sua città natale. L’evento viene ospitato inizialmente a Torino Esposizioni, ma la rapida crescita in popolarità e dimensioni porta alla scelta di spostarsi in una nuova sede per accogliere un numero maggiore di espositori e visitatori. Nel 2004 Torino Comics trova la sua nuova casa a Lingotto Fiere, luogo che ne ha consolidato la dimensione e ha consentito di espandere ulteriormente l’offerta e le attività della fiera. 

Nel 2014 subentrano le attuali società organizzatrici, GL events, società leader a livello internazionale negli eventi che a Torino gestisce anche il quartiere fieristico di Lingotto Fiere, e Just For Fun, azienda di rilievo a livello nazionale con competenze nello sviluppo di manifestazioni, digital ed E-sport. La manifestazione cresce ancora: nel 2015 è una delle prime manifestazioni d’Italia a portare al suo interno talent e content creator, ampliando la sua community. Il decennio 2014-2024 consolida il posizionamento nazionale di Torino Comics, con la crescita delle competizioni cosplay  – quello di Torino è l’unico evento italiano a ospitare le qualificazioni di quattro gare internazionali – e lo sviluppo di nuove aree tematiche come il Kpop, il Wrestling, l’area videogames, la Zona Rossa dedicata al fumetto erotico, l’area cinema e doppiaggio e l’area musica con i concerti e la battle of the bands, costruendo una community solida e fedele e superando i 60.000 visitatori.

Per celebrare i suoi 30 anni Torino Comics allestisce in Zona Autori una mostra con i principali manifesti dal 1994 a oggi, le locandine e opere che rappresentano questi anni di continua innovazione, ricerca e crescita.

Magia e innovazione: Torino Comics 2024 è Techno-Fantasy

Techno-Fantasy è il tema della XXVIII edizione di Torino Comics, un genere che combina elementi fantastici con le meraviglie della tecnologia futuristica, creando un universo dove stregoni e macchine, draghi cibernetici e avventure high-tech coesistono in armonie sorprendenti. Caratterizzato da mondi ibridi e stili narrativi unici, il techno-fantasy può presentare ambientazioni futuristiche con creature magiche o tecnologie avanzate in mondi fantastici, in un’esperienza immersiva che promette di sfidare i confini dell’immaginazione.

Area autori: da Claudio Castellini a Mirka Andolfo, da Fumettibrutti a Carlo Lucarelli. E Lupo Alberto festeggia 50 anni di vita.

L’ospite d’onore di Torino Comics è Claudio Castellini, veterano del fumetto internazionale autore del manifesto ufficiale di quest’anno. Romano, classe 1966, ha esordito con la Sergio Bonelli Editore disegnando Dylan Dog e subito dopo Nathan Never, personaggio di fantascienza di cui è stato il creatore grafico, realizzando il numero 1 e le copertine per oltre 50 numeri. Nel 1993 diventa il primo autore italiano a lavorare per la Marvel USA dall’Italia: realizza le copertine di Fantastic Four Unlimited e una graphic novel di Silver Surfer su testi di Ron Marz, Dangerous Artifacts, opera che ottiene lo Yellow Kid, il principale premio del fumetto italiano. In seguito inizia la collaborazione anche con DC Comics, diventando l’artista ufficiale delle copertine per la serie Batman: Gotham Knights.

Sabato e domenica è presente Fumettibrutti, pseudonimo della catanese Josephine Yole Signorelli, grande rivelazione degli ultimi anni nel panorama del fumetto italiano. Artista e attivista transgender diventata celebre attraverso i social, Fumettibrutti ha pubblicato con Feltrinelli Comics la trilogia autobiografica Romanzo esplicito, P. la mia adolescenza trans e Anestesia, nella quale parla della sua transizione con una libertà narrativa a una grafica sorprendenti. Fumettibrutti è protagonista domenica 14 di un reading del suo ultimo romanzo a fumetti, Anestesia

Presente a Torino anche Mirka Andolfo, una delle illustratrici italiane più famose a livello internazionale, con oltre un milione di copie vendute in tutto il mondo delle sue opere (Sacro/Profano, Contronatura, Mercy, Sweet Paprika). Nel 2020 è diventata il primo autore italiano di sempre a scrivere e disegnare una storia per DC (Harley Quinn Black+White+Red). Scrive anche per Marvel Comics, Dynamite e Walt Disney Company. Mirka Andolfo è presente a Lingotto Fiere con il collettivo Arancia Studio, di cui fanno parte gli autori Roberto Meli, Andrea Broccardo, Federica Di Meo, Ciro Cangialosi e Carlo Lauro. 


Numerosissimi gli autori della scuderia Cut-up, capitanata dallo scrittore e sceneggiatore Stefano Fantelli: presenti a Torino Carlo Lucarelli, il re del noir italiano, che presenta la graphic novel Julian, scritta proprio insieme a Stefano Fantelli, con disegni di Marcello Mangiantini e colori di Letizia Castagna; debutto in fiera per Pasquale Frisenda, che presenta il suo nuovo Artbook, e per due storici autori come Alessandro Bocci (Lazarus Ledd, Conan il conquistatore, Dampyr, Tex) e Rodolfo Torti (Rosco & Sonny, Jan Karta, Martin Mystére, Tex). 

Gradito ritorno a Torino per Claudio Chiaverotti, Moreno Burattini, Davide Barzi, Clod (Claudio Onesti), Gino Vercelli, Davide Barzi, Massimo Bonfatti, Luca Salvagno, Antonio Lapone, Oskar (Osca Scalco) e Anna Lazzarini.

Altri grandi nomi sono quelli di Corrado Mastantuono (Topolino, Nick Raider, Magico Vento, Tex, Deadwood Dick), Francesco Barbieri, grande disegnatore e cartoonist, collaboratore per Warner Bros, Hanna&Barbera, DC Comics e Marvel Italia; Paolo Lamanna, illustratore e colorista che collabora con Disney USA, Disney Italia, Soleil, Le Lombard e Hyperion Book, che ha curato la colorazione del manifesto ufficiale di Torino Comics 2024; Cristiano Spadavecchia, autore per Brendon, Zagor, Morgan Lost e storyboard artist per il cinema (A/R:andata+ritorno, Melissa p, IV stagione di Gomorra); Fabiana Fiengo, autrice per Bonelli dell’adattamento a fumetti di tre romanzi della serie I bastardi di Pizzofalcone di Maurizio De Giovanni.

Luana Vecchio, autrice di Lovesick (edizioni BD), serie a fumetti che ha già sconvolto gli USA con i suoi contenuti scandalosi e controversi, dialoga con Roberto Recchioni nell’incontro Benvenuti al Lovesick club; La mangaka Sabrina Sala presenta Elite, il primo titolo della nuova linea-manga di Sbam! Comics.

Dalla scuderia Disney sono presenti Emmanuele Baccinelli, disegnatore della statuetta di Steamboat Willie per i 100 anni della Disney, Lorenzo Pastrovicchio (Q-Galaxy, PK, DoubleDuck), Giada Perissinotto, (Paperino Paperotto e Pikappa) e Simona Capovilla. 

Immancabile come ogni anno l’area dedicata a Diabolik, con le diabolike Stefania Caretta e Giulia Francesca Massaglia. Le due autrici partecipano inoltre all’incontro Diabolik: trame, stili a confronto e fascinazione insieme a Davide Barzi e Carlo Derudas, autore di un saggio dedicato al Re del terrore.
Cronaca di Topolinia presenta Sexy tales e Super Tits Collection e, in anteprima a Torino, le nuove serie in uscita in autunno, come Doyle e il Segno rosso.

Sabato pomeriggio Salvatore Taormina conduce un incontro dedicato al collezionismo “texiano”, mentre domenica mattina si parla di Tintin e del consolato del regno fantastico di Syldavia con Gianfranco Goria, direttore di Afnews ed Eric Rittatore.

Silver festeggia a Torino 50 anni di Lupo Alberto

Torna al Lingotto Fiere Silver, all’anagrafe Guido Silvestri, il creatore del popolarissimo Lupo Alberto, che nel 2024 festeggia 50 anni di vita. Il fumetto esordì sul Corriere dei Ragazzi il 17 febbraio 1974 e inizialmente avrebbe dovuto intitolarsi La fattoria McKenzie, ma Alfredo Castelli, redattore della rivista, decise di intitolare la striscia al lupo, che ne divenne il personaggio principale.  Tra amori, rivalità e gag esilaranti, Lupo Alberto si è imposto come uno dei pilastri del fumetto italiano, amato da generazioni per il suo umorismo intelligente e la critica sociale sottile. 

In collaborazione con Poste Italiane, Torino Comics ha organizzato un’importante operazione filatelica per commemorare i 50 anni di vita del lupo più famoso del fumetto italiano. Gli appassionati possono scoprire un annullo postale speciale dedicato, accompagnato dalla pubblicazione di un folder collezionabile in formato A4. All’interno, sono incluse due cartoline inedite, oltre a una terza cartolina extra folder, tutte disponibili per l’acquisto presso lo stand di Poste Italiane nell’area autori della fiera. 

Un’iniziativa che celebra il mezzo secolo di vita di uno dei personaggi più amati del fumetto italiano e offre ai collezionisti e ai fan memorabilia esclusivi da aggiungere alla propria collezione. Silver sarà a disposizione del pubblico per sessioni di sketch, autografi e disegni personalizzati nella giornata di sabato 13 aprile. 

L’omaggio ad Akira Toriyama, autore di Dragon Ball 

Torino Comics non può non omaggiare Akira Toriyama (1955–2024), fumettista giapponese recentemente scomparso, celebre soprattutto per aver ideato Dragon Ball e Dr. Slump. A lui è dedicata in area autori una mostra tematica, curata dal collezionista Walid Benfadel, che permette di immergersi nella carriera di questo grande artista ammirando locandine, poster, oggetti e gadget collezionabili, inclusi pezzi rari ed edizioni limitate. Ogni articolo esposto celebra il talento e l’immaginazione di Toriyama, offrendo una visione approfondita delle sue creazioni più amate. Un’esperienza imperdibile per gli amanti dei manga e per chi desidera rendere omaggio a un vero maestro dell’illustrazione e della narrativa. Sabato 13 aprile ore 16 in Sala Rossa lo youtuber cavernadiplatone alias Domenico Guastafierro conduce l’incontro Akira Toriyama, il padre dei manga, che, attraverso una serie di parallelismi con i manga degli anni 90/2000, vuole essere un viaggio storico e grafico per capire quanto Dragon Ball abbia influenzato gli autori successivi e quanto esso sia presente nei manga che i lettori di oggi amano. Dalle riviste shonen manga di Shueisha a quelle di Kodansha, Dragon Ball si annida un po’ ovunque e ha fatto sbocciare nuove tendenze e opere. Durante l’incontro viene presentata la mostra allestita in area autori e si cerca di comprendere perché Akira Toriyama fosse così importante per la cultura pop; a chiudere gli interventi, la lettura di alcuni messaggi che i mangaka influenzati dalle avventure di Goku hanno scritto per la dipartita del maestro Akira Toriyama.

Dal Mar dei Pirati all’Italia: a Torino Comics approda Peter Gadiot, interprete di Shanks nella serie One Piece

Dopo Steven John Ward lo scorso dicembre, un altro pirata approda a Torino. L’ospite d’onore internazionale della XXVIII edizione di Torino Comics è infatti l’attore britannico Peter Gadiot, interprete del personaggio di Shanks nella celebre serie tv One Piece. Nato nel 1985 a East Grinstead, a sud di Londra, Gadiot debutta sul grande schermo nel 2010, interpretando Stephen Moore nel film 13Hrs. Nello stesso anno appare nel ruolo di Tory Falconi nella serie tv My Spy Family. È divenuto celebre nel 2013 per il ruolo di Cyrus nella serie tv della ABC C’era una volta nel Paese delle Meraviglie, per poi diventare, nel 2016, uno dei personaggi principali della serie Regina del Sud.

Nell’universo di One Piece, il celeberrimo manga (poi diventato anche anime e, nel 2023, serie tv live action) ideato dal giapponese Eiichirō Oda – Shanks è il capitano dei Pirati del Rosso e uno dei quattro imperatori, ossia uno dei quattro pirati più forti al mondo. Ha perso il braccio sinistro in una lotta contro un re del mare per salvare Rufy. Ha inoltre tre cicatrici sull’occhio sinistro e indossa una camicia bianca sbottonata, un mantello nero, pantaloni con un motivo floreale e sandali.

Peter Gadiot porta sullo schermo un carisma irresistibile e un talento che cattura l’essenza del personaggio in modo magistrale. Recentemente è apparso anche nella seconda stagione della serie di fantascienza Quantum Leap, nel ruolo di Tom Westfall.

L’attore è presente a Lingotto Fiere sabato 13 e domenica 14 aprile ed è a disposizione del pubblico per sessioni di autografi, foto e dediche; è inoltre protagonista di due conferenze sul main stage, una per giornata. Al suo fianco sul palco Renato Novara, il doppiatore italiano che gli presta la voce nella serie One Piece.

La Zona Rossa: spazio al fumetto erotico

Dopo il successo delle edizioni 2023, torna nel Padiglione 1 la Zona Rossa, l’area riservata ad un pubblico over 18 dedicata ai fumetti erotici, all’informazione e alla sensibilizzazione sui temi della sessualità.  L’area cresce con nuove presenze di mostre, autori e case editrici, segno della volontà di Torino Comics di parlare con le nuove generazioni con un linguaggio fresco e smart, ma sempre attento e ricco di contenuti. Oltre all’area espositiva che ospita le mostre e gli autori, nell’adiacente Sala Rossa viene organizzato un palinsesto di incontri che affronta alcuni temi legati alla sessualità e all’educazione erotica, affettiva e romantica.

Dalla Spagna arriva il fumettista spagnolo Pedro Perez, celebre per essere il creatore del personaggio Trizia, pubblicato da Ominiky Ediciones. In Zona Rossa viene allestita una mostra con alcune delle sue opere più significative, mentre domenica viene presentato il nuovo volume di Trizia cose di casa (Lo scarabocchiatore), fumetto nato come webcomic e che ora per la prima volta approda in Italia in formato cartaceo.

Tornano in Zona Rossa le due autrici italiane specializzate in fumetto erotico che attraverso il disegno rivendicano la libertà di immagine e sessuale delle donne. Sono Ester Cardella, illustratrice e fumettista poliedrica, attraverso le sue opere lancia messaggi di indipendenza, sensualità, emancipazione, e per abbattere i tabù che circondano ogni donna, disegna protagoniste che non sono donne oggetto, ma soggetti principali, forti e smaliziate; e Krisfits, content creator e streamer, grande appassionata di disegno e del mondo Manga e Anime, in maniera specifica del genere Hentai. Si parla proprio di Hentai nei due appuntamenti di domenica 14 aprile in Sala Rossa: alle ore 13 “Alla scoperta del mondo Hentai” con Krisfits e alle ore 14 “L’arte degli Hentai” a cura di cavernadiplatone – Domenico Guastafierro.

Tra gli altri ospiti maschili di questa edizione William Bondi, già autore di Ulula, Pornostar e Bionika, che negli ultimi anni si è specializzato nei disegni di pin up; Marco Bianchini, già disegnatore Mister No, Tex, e Dylan Dog e autore di Termite Bianca, ora al lavoro sul progetto Ramba; Fabrizio Pasini, appassionato dello stile “pin up retrò” e cartoon degli anni ’50, disegna spesso modelle in chiave cartoon; Andrea Bulgarelli, disegnatore per  Djustine, Calavera e altri racconti erotici e fantasy, creatore di Yra la vampira per il progetto Vintagerotica e attualmente al lavoro insieme a Bianchini su Ramba.

Ancora, sono presenti in Zona Rossa gli autori di Cappuccino express, il collettivo nato nel settembre 2018 con il desiderio di produrre storie a fumetti senza limiti di creatività o di genere;  l’editore Cronaca di Topolinia con Sexy Tales, la serie di successo nazionale ideata da Elena Mirulla che, in maniera sexy e umoristica, racconta le favole e le storie che hanno accompagnato la nostra adolescenza. 

La sensibilizzazione sui temi legati alla sessualità sicura e rispettosa è portata avanti anche grazie alla presenza di partner quali Pride Torino e Mysecretcase, che durante Torino Comics organizzano incontri e altre attività di informazione e sensibilizzazione. La start up  This Unique, oltre ad un spazio informativo, porta nei bagni di Lingotto Fiere distributori di assorbenti biodegradabili in cotone organico a disposizione gratuitamente del pubblico femminile.

All’interno dell’area è allestita anche una mostra di grandi autori italiani e giapponesi che si sono cimentati nella produzione erotica, a cura di Torino Comics; presenti inoltre una piccola sexy artist alley, una vetrina per giovani autori indipendenti che presentano stampe, sketch e fumetti a tema.

Inclusione attraverso il gioco 

Una fiera che vuole essere davvero per tutti e tutte, facilmente accessibile e fruibile. È frutto della rinnovata collaborazione con la Consulta per le Persone in Difficoltà. A Torino Comics già dal 2023 il tema dell’accessibilità si sviluppa su due fronti: rendendo l’evento e gli spazi di Lingotto Fiere fruibili anche per persone con disabilità (presente, vicino al main stage, un’area per le persone in carrozzina e pedane che ne facilitano l’accesso); sensibilizzando tutto il pubblico sulle difficoltà e sensibilità delle persone con disabilità. Un’area del Padiglione 3  è concepita e allestita per proporre al pubblico attività tramite cui mettersi nei panni dell’altro e comprendere come la disabilità non sia un mondo a parte, ma parte di questo mondo. Quattro le attività proposte:

Percorso esperienziale, che utilizza carrozzine, bastoni e bende come strumenti chiave. Attraverso l’uso di questi elementi, il pubblico è guidato in un viaggio multisensoriale, stimolante e educativo. Le carrozzine diventano ponti verso nuove percezioni, i bastoni estensioni delle mani per esplorare dettagli nascosti, e le bende spingono a fidarsi di altri sensi. Adatto a tutte le età.

Memory tattile, il classico gioco di memoria con carte tattili, in versione accessibile a tutti, anche a chi non può fare affidamento sulla memoria visiva. Adatto a tutte le età.

Space ability. La Corporazione per le Aggregazioni Aliene nell’Interspazio (CAAI) è un’agenzia molto speciale che organizza eventi per tutti. La squadra eccezionale deve lavorare insieme per creare divertimento spaziale, coinvolgendo tutti, indipendentemente dalle loro abilità. Adatto a tutte le età.

Virtual disability experience, un coinvolgente gioco di realtà virtuale che, grazie all’utilizzo di visori, permette di vivere in prima persona l’esperienza di dover raggiungere rapidamente un luogo in città utilizzando una carrozzina. Virtual Disability Experience offre un’esperienza coinvolgente e inclusiva, fornendo un’opportunità unica di vivere la realtà quotidiana di chi vive con una mobilità limitata, con l’obiettivo di sensibilizzare e promuovere l’empatia. Adatto dagli 8 anni in su.

Artèdiversità Lab è il laboratorio ideato e condotto dall’artista Francesco Canale, in arte Anima Blu, pittore nato privo degli arti, dipingente con la bocca. Il laboratorio intende far vivere l’esperienza/sensazione di disabilità – attraverso il non uso delle mani – e la conseguente necessità di dover utilizzare altri mezzi (la bocca, in questo caso) per poter comunque esprimersi e disegnare. La finalità del laboratorio non è imparare a dipingere con la bocca, bensì dimostrare  con un gesto reale e tangibile che nella vita di fronte alle difficoltà vi possono essere sempre delle soluzioni.

Lo spazio dedicato alla sensibilizzazione sui temi delle disabilità ospita i laboratori per le scuole nelle giornate di venerdì e sabato mattina, e si apre al pubblico il sabato pomeriggio e nella giornata di domenica.         


Supereroi a Torino Comics a favore della Fondazione Piemontese per la Ricerca sul Cancro

L’impegno di Torino Comics quest’anno si spinge ancora oltre, a rafforzare le sinergie con il territorio per un contributo virtuoso e ricadute concrete. Ne è un esempio l’iniziativa I supereroi della ricerca, in collaborazione con la Fondazione Piemontese per la Ricerca sul Cancro, quest’anno charity partner della manifestazione. Domenica 14 aprile alle ore 14,00 (appuntamento in Sala Blu) verranno messi all’asta 5 esemplari unici di TOH personalizzati dagli autori ospiti dell’evento, insieme a 15 tavole originali donate da alcuni autori presenti alla kermesse. TOH è il progetto indipendente per la città di Torino di Nicola Russo, artista e direttore creativo; è un’opera di storytelling che vede il Toret (storica fontana dell’acqua pubblica) liberarsi con ironia dell’understatement torinese, uscire con coraggio dalla sua ‘’casa’’ da quello schema per esporsi. Si presenta alla città come manifesto di inclusione, pronto a mettersi in gioco per stimolare un rinnovamento collettivo. L’asta è organizzata in collaborazione con la Casa d’Aste e galleria d’arte Sant’Agostino di Torino – che dal 1969 organizza prestigiose aste, in presenza e online, dedicate ai dipinti e sculture, orologi e gioielli, design e antiquariato, automobili, arte orientale e arti decorative, argenti e ceramiche. La casa d’aste per l’occasione rinuncia ai diritti d’asta a favore della ricerca. Il ricavato dell’asta sarà infatti interamente devoluto alla Fondazione.

Inoltre ricordiamo che Nicola Russo è presente a Torino Comics con uno spazio espositivo in cui si potranno acquistare alcuni TOH in edizione limitata.

Area family

Un’area relax e gioco protetta è lo spazio dedicato alle famiglie e ai piccolissimi, che vi possono accedere liberamente durante tutte le giornate di fiera. Giochi, costruzioni, colori per disegnare, cuscinoni sono a disposizione dei piccoli visitatori accompagnati, per prendere pausa prima, dopo o durante la visita alla manifestazione. Quizzoni a tema Comics, truccabimbi per trasformarsi nel proprio personaggio preferito e una bellissima tela bianca da colorare e disegnare, in collaborazione con Carioca, è quello che si può trovare nell’area family. Due volte al giorno è previsto un vero e proprio itinerario di attività con spettacoli, letture animate e tanto altro ancora, accompagnati da animatori amici. 

Quest’area, in collaborazione con Carioca, l’azienda del torinese che da sempre promuove il colore e la creatività per tutta la famiglia, è il risultato di un impegno sempre più deciso da parte degli organizzatori per rendere l’evento accessibile a tutti, tutte e a qualsiasi età.

Sempre per le famiglie e i bambini, l’area SBAM propone attività e laboratori su benessere, alimentazione e sport, declinati in modo giocoso e divertente per tutte le età. Per le scuole sono organizzati laboratori verticali su fumetto, narrazione, fantasia e giochi da tavolo.

Sabato alle ore 11, Paola Caterina D’Arienzo, interprete di Fata Lina del celebre programma La Melevisione e anima del puppet Calzino in onda su Raiyoyo, tiene il laboratorio creativo Dove vanno a finire i calzini?. Durante il magico laboratorio teatrale i bambini e le bambine (con accompagnatore) sono accompagnati nella creazione del loro pupazzo calzino personalizzato, con cui possono sperimentare una piccola messa in scena. Il materiale è fornito in loco (costo €5 a bambino). Paola Caterina D’Arienzo è inoltre protagonista domenica alle 14 di un incontro nell’area musica, in cui viene intervistata insieme a Enrico Dusio e Zahira Berrezouga , attori che interpretavano il Principe Giglio e Strega Varana ne La Melevisione.

Musica: dai concerti di Giorgio Vanni e Cristina D’avena ai saggi e alle esibizioni delle scuole di musica. Esibizioni e contest nell’area Kpop

Tornano i grandi concerti a Torino Comics. Sabato 13 alle 18 protagonista assoluta è Cristina D’Avena, la regina delle sigle tv con oltre 40 anni di carriera. Un concerto per bambini di tutte le età, che ripercorre le tappe più significative di una carriera iniziata nel 1982 con la sigla del cartone animato giapponese Pinocchio (dal titolo Bambino Pinocchio). Da allora, Cristina D’Avena è l’unico personaggio dello spettacolo la cui voce è presente in tv, ininterrottamente dai primi anni ’80 ad oggi, almeno una volta al giorno. Prima del concerto, alle ore 16, Cristina è a disposizione dei fan per foto e autografi. Domenica 14 torna a Lingotto Fiere Giorgio Vanni, la voce più celebre delle sigle dei cartoni animati italiani degli anni ’90 e 2000, dai Pokemon a One Piece, da Dragon Ball ai Cavalieri dello Zodiaco. Il live è in programma alle ore 18.


Nell’area rock torna la Battle of the bands, il contest dedicato a tutti i rockettari (e non solo), in collaborazione con Joey’s Garage. Attraverso una votazione online vengono selezionate 20 band che hanno l’opportunità di esibirsi live al Lingotto Fiere per contendersi la vittoria finale.  In palio per le band in gara: un concerto sul palco di Xmas Comics, 10 ore di registrazione presso l’Ayr Studio di Moncalieri, plettri, set di corde e di bacchette offerti dai partner tecnici The Pickshouse, Skull Strings e Ideas for drummers e biglietti gratuiti per Xmas Comics 2024. Dopo il felice debutto del 2023, torna anche quest’anno l’iniziativa School of Rock: la giornata di venerdì 12 aprile dell’area musica di Torino Comics è dedicata interamente alle esibizioni live degli allievi delle scuole di musica di tutto il nord Italia.  Ogni scuola ha a disposizione 1 ora e mezza di tempo per presentare il proprio progetto ed esibirsi davanti al pubblico di Torino: sono in programma saggi, live di band o di solisti, workshop musicali. La partecipazione all’iniziativa School of Rock è gratuita; tutti gli allievi e insegnanti delle scuole di musica partecipanti hanno inoltre diritto all’ingresso gratuito a Torino Comics.

Grazie alla collaborazione con l’associazione TKC – Turin Korea Connection torna a Torino Comics l’area dedicata al k-pop (Korean Pop), genere musicale esportato dalla Corea del Sud che affonda le sue radici nel pop, ma che trae ispirazione da altri generi come rap, rock, soul, l’R&B e funk. Sabato 13 aprile Torino Comics ospita il contest K-Stage Battle League, gara di danza K-pop rivolto a solisti, duetti e crew. Torino ospita la prima tappa di questo contest nazionale che nel corso dell’anno toccherà varie città d’Italia. Oltre al contest, l’associazione Turin Korea Connection è presente in fiera con un’area di oltre 100mq dedicata interamente al K-pop, con numerose attività in programma: K-pop Random Dance, Giochi K-pop, workshop per imparare coreografie di danza K-pop e il Noraebang, il karaoke coreano, per cantare le proprie canzoni preferite insieme agli amici. Domenica 14 è in programma uno showcase, con esibizioni di canto e ballo k-pop aperte a tutti (su prenotazione fino ad esaurimento posti).

A Torino Comics nasce Onda sonora, il premio per il miglior doppiaggio di videogiochi

Una delle grandi novità della XXVIII edizione di Torino Comics è la nascita di Onda sonora, un nuovo premio di doppiaggio nel mondo dei videogiochi.

Onda Sonora segna un’innovazione nel panorama dei premi di doppiaggio, focalizzandosi sul mondo dei videogiochi. Questo premio, promosso da Voci Animate e Videogiochitalia.it in collaborazione con Torino Comics, nasce con l’obiettivo di valorizzare l’arte e la complessità del doppiaggio videoludico. Una sfida unica per doppiatori e doppiatrici che, a differenza di quanto avviene nel cinema o nelle serie TV, lavorano senza visualizzare le immagini, affidandosi esclusivamente all’onda sonora per interpretare lo stato d’animo e il contesto dei personaggi. Quella dei videogiochi è una categoria di intrattenimento che sta crescendo e cambiando nel tempo, proponendo al pubblico prodotti sempre più completi sia a livello grafico che narrativo per cui, obbligatoriamente, aumenta la richiesta di professionalità anche al leggio.

Il pubblico ha votato online per tre categorie: miglior doppiaggio maschile, miglior doppiaggio femminile, miglior direzione del doppiaggio. I vincitori saranno premiati sul palco di Torino Comics sabato 13 aprile, davanti alla giuria di qualità composta dai doppiatori Patrizia Scianca, Federica Valenti e Renato Novara. 

Si parla ancora di doppiaggio in tre incontri: venerdì pomeriggio appuntamento per grandi e piccini con Il Mondo del doppiaggio per ragazzi, fatto dalle ragazze con Anita Sorbino ed Emma Para, giovanissime doppiatrici (12 e 13 anni) del cartone animato Nina e Olga in onda su Rai Yoyo e RaiPlay. Anita ed Emma, insieme alle doppiatrici Amanda Sorbino, Chiara Francese e Roberta Maraini e la regista Lisa Arioli sveleranno i segreti della nuova stagione della serie animata prescolare prodotta da Enanimation con Kreiworks.

Sabato alle 13 incontro sul palco con le doppiatrici Patrizia Scianca e Federica Valenti, mentre domenica pomeriggio si parla di doppiaggio nei videogames e delle sue differenze con quello cinematografico insieme a Giovanni Pupino, Gianni Gaude, Osmar Santucho, Walter Rivetti e Alessandro Germano.

CULT, la mostra sulle auto icone del cinema e del fumetto.

CULT è il progetto trasversale di exhibit design a cura di GL events Italia che vuole unire cinema e automotive, cultura e tradizione,  presentando per la prima volta al pubblico di TORINO COMICS e AMTS, le due fiere ospitate nel mese di aprile al Lingotto Fiere di Torino, i veicoli che hanno accompagnato nel successo alcuni film cult della cultura pop & comics. 

Dal leggendario Herbie, il Maggiolino Tutto Matto protagonista di folle corse nei film Disney, alla mitica Jeep con cui i protagonisti di Jurassic Park fuggono dai dinosauri e alle Mini Cooper che sfrecciano tra le strade di Torino in The italian Job: queste e molte altre icone dell’automotive, che hanno segnato indelebilmente la cultura pop e cinematografica, sono le protagoniste di Cult – Cars&Movies. Sono partner di questa nuova proposta il Museo Nazionale del Cinema di Torino, il Museo dell’Automobile di Torino e Film Commission Torino Piemonte.

A Torino Comics due competizioni cosplay internazionali 

Torino Comics è uno dei principali luoghi di ritrovo a livello nazionale per il mondo cosplay, con numerosi eventi e attività organizzati in collaborazione con l’associazione Cospa Family. In programma i cosplay contest, con oltre 300 partecipanti ogni anno, con varie categorie in concorso, dal miglior costume maschile e femminile al miglior gruppo, dalla migliore interpretazione al miglior accessorio. 

Sabato 13 aprile è in programma la tappa italiana dell’International Cosplay League, una competizione cosplay mondiale le cui finali 2024 si svolgeranno a settembre a Madrid, in occasione dell’evento Japan Weekend.  I posti in palio per la finale saranno per un singolo – per cui verrà valutato solo il costume – e una coppia, per cui verranno valutati costumi ed esibizione.

Il 14 aprile, all’interno del classico cosplay contest domenicale, ha luogo anche la tappa di qualificazione italiana dell’Europa Cosplay Cup, una competizione nata nel 2022 a cui partecipano cosplayer qualificati da paesi di tutta Europa. Le finali si svolgeranno a novembre 2024 a Tolosa in Francia, in occasione dell’evento Tolouse Game Show.  Le qualificazioni sono per cosplayer in singolo con esibizione.

A giudicare i concorrenti in gara, alcuni cosplayer di fama internazionale: Piece of Cake cosplay, alias Alberta Avanzi e Lorenzo Nicolosi, costumisti e scenografi, vincitori di numerosi premi in Italia e all’estero; Nikita, cosplayer francese attiva dal 2006, campionessa europea nel 2015 e campionessa del mondo nel 2017, vero e proprio punto di riferimento nel mondo del cosplay e della sartori; Like Linda, costumista e cosplayer dal 2008, collaboratrice di Xbox Italia per il lancio di Gears 5 e costumista per alcuni grandi brand del mondo dei videogame come Sony Interactive Entertainment, Naughty Dog, Sucker punch productions, Guerrilla games. Ha esposto alcuni dei suoi lavori in diversi musei americani (SFMOMA di San Francisco, Smithsonian museum, Kennedy space center); Blondie, cosplayer appassionato di trucco, cucito, modellismo ed esibizione, già collaboratore come artista per Disneyland Paris.  

Confermati i momenti musicali: sabato 13 aprile è in programma il Karacosplay, il contest di karaoke in costume: una vera e propria esibizione in-character cantando dal vivo, con una giuria di qualità che valuta i partecipanti per le doti vocali e per l’interpretazione del personaggio. Domenica 14 si svolge il classico karaoke contest, in cui i partecipanti sono giudicati esperti vocalist, insegnanti di canto e musicisti.

Videogames: tornei e oltre 50 postazioni di gioco libero

L’area videogames di Torino Comics, realizzata in collaborazione con Lega Esport, è ricca di attività aperte a tutti gli appassionati, con gioco libero e con i videogiochi più apprezzati, dalle ultime uscite E-sport alle vecchie glorie, su tantissime console, come Nintendo Switch, Oculus Quest, Sony Playstation VR 2, Sony Playstation 5 (15 postazioni), Microsoft XboxSerie X (5 postazioni),  Nintendo Switch Oled. Non mancano inoltre 20 postazioni PC e una zona con simulatori di guida di ultima generazione, per un’esperienza viva, dinamica ed educativa. Per grandi e piccini sono inoltre allestite diverse postazioni con il gioco Just Dance. Durante l’evento si svolgono inoltre diversi tornei, tra cui Warzone lager 2v2, la Call of duty Warzone Cup, la Just Dance Cup e  la Mario Kart Cup.

Area games

Giochi di ruolo, di carte e in scatola, giochi giganti, dimostrazioni dal vivo, tornei e molto altro. L’area games di Torino Comics copre tutte le categorie dell’intrattenimento “da tavolo”. Nell’area demo sono presenti numerose associazioni italiane del mondo dei giochi di ruolo, da tavolo, di carte e di miniature, con oltre 150 tavoli e giochi per tutte le età. Tra le novità di quest’anno, la Torre Nera presenta tra i suoi giochi di ruolo “Kids of Legends”, un’avventura progettata per bambini dai 6 anni in su, con attenzione particolare alle esigenze di coloro che affrontano sfide come la dislessia e la discalculia, in chiave di accessibilità e inclusione. Torna l’associazione Mensa Piemonte, rappresentativa regionale dell’associazione mondiale Mensa the I.Q. Society. Nel loro spazio è possibile provare il famoso test di intelligenza. Grande ritorno anche per Medianos – The Board Game, un’esperienza unica che fonde l’arte della mediazione con un coinvolgente gioco da tavolo. L’approccio esperienziale comportamentale del gioco promuove valori legati alla mediazione, offrendo soluzioni alternative ai conflitti attraverso l’utilizzo di carte “emozioni”. I giocatori si immergono nella simulazione della gestione di un conflitto, apprendendo a “so-stare” in situazioni complesse. In Side Effect i giocatori interpretano gli abitanti di un mondo destinato alla distruzione causata da un mutageno soprannaturale, che irradia e trasforma ogni realtà conosciuta. I giocatori devono interpretare i loro personaggi e usare tutte le abilità che possiedono per sopravvivere in questo mondo in decadenza.

Torino Comics è un evento organizzato da Just for fun in joint venture con GL events Italia – Lingotto Fiere. Patron della manifestazione è Vittorio Pavesio.

Torino Comics | XXVIII edizione

Da venerdì 12 a domenica 14 aprile 2024

Lingotto Fiere

via Nizza 280 – 10126, Torino

Biglietti online

Intero €18 + diritti di prevendita
Ridotto €15 + diritti di prevendita

Ridotto cosplay €12 + diritti di prevendita

Orari

Tutti i giorni dalle 10.00 alle 19.30

Contatti

www.torinocomics.com

facebook.com/torinocomics

instagram.com/torinocomics 

email: info@torinocomics.com