Le incredibili Terre Ballerine e la ricerca del Lago Coniglio

L’arrivo della primavera porta con sè la voglia di fare passeggiate all’aria aperta. Magari desiderate allontanarvi dal caos della città, o siete alla ricerca di un itinerario interessante, qualcosa di nuovo da vedere dove potersi anche rilassare, ebbene: nella zona del Canavese, nei pressi del piccolo bosco di Montalto Dora non lontano da Ivrea, si trova un luogo veramente unico nel suo genere, che desterà in voi non solo stupore ma anche divertimento. Sto parlando delle Terre Ballerine.

Oggi siamo andati in gita alle Terre Ballerine, zona lago Sirio verso Ivrea. Dal lago si sale per un sentiero semplice e assolutamente delizioso, immerso nei boschi. Le Terre Ballerine sono di fatto una torbiera, il terreno è morbido e sembra gommoso,pare di camminare su un materasso..divertente ed insolito. Nel pomeriggio ci siamo spostati verso Ivrea, il castello molto bello (anche se visibile solo dall’esterno) e il centro storico vale una passeggiata. Nel complesso è stata una gita deliziosa!

📷 S. Boido (Dal Gruppo Facebook Gite fuori porta in Piemonte)

Alla ricerca del Lago Coniglio

Le Terre Ballerine si trovano in un circuito denominato “anello dei cinque laghi”, che a sua volte comprende:

  • L’anello del Lago Sirio e delle Terre Ballerine
  • L’anello del Lago Nero
  • L’anello di Montresco (un casale incastonato tra le colline)
  • L’anello del Lago Pistono
  • L’anello del Lago di Campagna

Di per sè l’anello dei cinque laghi non è un percorso unico, ma i vari anelli si intersecano fra di loro, rendendo possibile l’esplorazione dell’intero territorio, camminando piacevolmente su percorsi di trekking facili, ombreggiati, ottimi anche per le famiglie, che attraversano i boschi silenziosi dall’aria antica, selvatica e al contempo mite della zona di Ivrea e di tutti i suoi laghetti morenici.
Osservando la mappa però, qualcosa attirerà subito la vostra attenzione: un percorso chiamato “alla ricerca del Lago Coniglio”, che nasce nel 1999 grazie alla volontà dell’Amministrazione Comunale di Montalto Dora di promuovere il territorio.
Il mistero di questi luoghi sembra comunque infittirsi, è davvero possibile che le terre ballino? E il Lago Coniglio esiste o ci troviamo forse dentro una favola? Nonostante la natura circostante sembri suggerirci la seconda opzione, il fenomeno è tutto geomorfologico. Ciò che poi ne risulta è assolutamente straordinario.

Le Terre Ballerine sorgono infatti su di una torbiera, ossia su un lago ormai prosciugato sul cui fondo si è via via depositato del materiale organico, costituito dalla vegetazione e dagli organismi che per via del clima rigido e dell’assenza di ossigeno non hanno però fatto in tempo a decomporsi del tutto. Il lago di cui stiamo parlando è proprio il Lago Coniglio, prosciugatosi sia per cause naturali sia artificiali, quando nel 1895 l’industriale François Balthazard Mongenet decise di intervenire per ricavarne la torba, da lui usata come materiale combustile per le proprie industrie siderurgiche. I lavori di prosciugamento portarono alla luce anche alcuni reperti archeologici, a prova del fatto che su quella terra si trovasse, tra il 1400 e il 1800 a.C., un villaggio composto da palafitte.

La torbiera poggia comunque su uno strato di acqua residuo del Lago Coniglio; tale residuo crea una sorta di cuscinetto, e conferisce al terreno quella sua straordinaria conformazione che, come anticipato, lo fa letteralmente “ballare”, e con sé la natura circostante.

Ballare con la natura

Affascinante fenomeno, ma anche incredibilmente divertente, il terreno, per via dei motivi sopraelencati, risulta essere morbido, quasi fosse un materasso, e saltellandoci sopra si ha la sensazione di trovarsi su un tappeto elastico naturale. La cosa che rende questo avvenimento ancora più suggestivo è che ad ogni saltello e deformazione del terreno, anche le piante si muovono, in quella che sembra essere una vera e propria danza con la natura! Accompagnati dal fruscio dei rami e delle foglie, le Terre Ballerine offrono un’esperienza unica che sorprenderà sia voi che i bambini.

L’aumentare delle precipitazioni rende il terreno ancora più elastico, quindi occhio al meteo, visitare quest’area dopo giorni di pioggia potrebbe portare grandi soddisfazioni.
L’anello dei cinque laghi può essere suddiviso in più tappe. Ognuno dei cinque laghi morenici può essere raggiunto facilmente anche da punti di partenza diversi. Indicazioni e segnali sono numerosi e vi condurranno in sicurezza attraverso strade acciottolate e sterrate fino alla vostra meta preferita; solo il Lago Sirio è però balneabile.
Il territorio è inoltre costellato di trattorie e aree per pic-nic.

Lago Sirio e Terre Ballerine

📷 A. D’Apolito (Dal Gruppo Facebook Gite fuori porta in Piemonte)

Caratteristiche

  • Itinerari a piedi
  • Lago
  • Pianura