IL PERFETTO CONNUBIO
TRA NATURA, TRADIZIONE, CULTURA, ELEGANZA, ESCLUSIVITÀ E CHARME

Il Castello di Perno domina l’omonimo borgo, dal 1932 frazione di Monforte d’Alba. Il Castello fu costruito in epoca medievale dalla famiglia Falletti, come fortilizio difensivo e successivamente trasformato, tra il XVII e il XVIII secolo, in dimora residenziale. Alla fine degli anni settanta del secolo scorso il Castello fu acquistato dalla casa editrice Giulio Einaudi che ne fece la propria sede secondaria, gemella di quella di Via Biancamano a Torino, e residenza di lavoro per i propri scrittori (tra i quali Primo Levi, cui è stata recentemente dedicata la piazzetta sotto le mura a Perno).

Dal 2012 il Castello è proprietà del Prof. Gregorio Gitti, ordinario di diritto civile dell’Università di Milano e avvocato, sempre nel capoluogo lombardo. Il progetto della famiglia Gitti fin dall’inizio è stato duplice: recuperare il Castello di Perno alla sua storia, sia a quella più recente di casa per la cultura sia a quella più antica della coltivazione della vite e della vinificazione delle uve di proprietà.

La tradizione in un bicchiere

A Castelletto, località che dà nome ad un rinomato Cru della DOCG Barolo nel comune di Monforte d’Alba, tra le dorsali di Perno e Serralunga, ha sede dal 2013 la Cantina Castello di Perno, un’azienda dall’impronta classica e insieme dalla visione contemporanea, che trova nell’eleganza l’apice espressivo dei suoi vini. Il progetto enologico di Castello di Perno può definirsi come neoclassico, poiché, pur rispettando la tradizione, intesa come patrimonio di tecniche e conoscenze specifiche di un terroir storico, la interpreta attraverso una sensibilità che vuole rinnovarsi nel tempo, con la consapevolezza cioè che i vini sono cose vive e perciò nascono, invecchiano e migliorano come gli uomini che li cercano come buona compagnia.

Foresteria in vigna con piscina a Monforte d’Alba

L’Azienda Agricola Castello di Perno offre un’esperienza autentica di ospitalità in vigna con piscina a Monforte d’Alba. Immersa in vigneti rigogliosi e paesaggi mozzafiato, la nostra foresteria è un rifugio sereno e rilassante per gli ospiti, dove tradizione e modernità si incontrano in perfetta armonia. Le camere spaziose e ben arredate sono immerse nella quiete della campagna piemontese, garantendo un soggiorno confortevole e autentico.

La piscina, incastonata tra le vigne, diventa un’oasi di relax dove gli ospiti possono godersi il sole e rinfrescarsi durante le calde giornate estive. Il Castello di Perno è anche un punto di partenza ideale per esplorare le bellezze circostanti, tra borghi storici, castelli e itinerari enogastronomici.

Visite e degustazioni

Immerso tra le colline delle Langhe, l’Azienda Agricola Castello di Perno emerge come un’oasi dove fare degustazioni di vino a Monforte d’Alba, offrendo un’esperienza indimenticabile per gli amanti del vino. Questo incantevole castello, circondato da vigneti baciati dal sole, rappresenta il cuore della produzione vinicola di alta qualità. Le degustazioni presso l’Azienda Agricola Castello di Perno sono un viaggio sensoriale attraverso il mondo del vino. I visitatori possono assaporare una selezione curata di vini pregiati, dalle intense tonalità del Barolo alle sfumature aromatiche del Dolcetto. Ogni sorso rivela la passione e la dedizione degli enologi nell’elevare il gusto e l’aroma delle uve locali.

Il processo di degustazione è un rituale che coinvolge i sensi in modo completo. I partecipanti vengono guidati attraverso il percorso sensoriale, scoprendo le sfumature olfattive, gustative e visive di ogni vino. Gli esperti del Castello di Perno condividono con entusiasmo la storia dietro ogni bottiglia, offrendo un contesto che arricchisce ulteriormente l’esperienza. L’atmosfera accogliente e l’ambiente suggestivo creano un connubio perfetto, trasformando ogni degustazione in un momento magico.

Una casa per la cultura

Castello di Perno – Arti Contemporanee è un sintagma dai molteplici significati. Innanzitutto è evocativo di un luogo che ha, nel territorio di Langa, evidenza e riconoscibilità. Il borgo di Perno è una quinta incastonata tra le dorsali di Serralunga e Castiglione Falletto, visibile a più ampio raggio da Novello, La Morra, Verduno, Roddi e financo da Sinio. Domina con lo sguardo le più belle vigne poste a meridione tra l’est e l’ovest, dalla vigna Rionda, per intenderci, a quelle distese sulla collina dei Cannubi. Perno tuttavia non risponde soltanto visivamente al significato letterale della sua toponomastica medievale, porta con sé una rilevante storia, più recente, sconosciuta ai più. Il Castello di Perno fu infatti sede, gemella di quella di Via Biancamano a Torino, della Casa Editrice Giulio Einaudi, in particolare residenza per lo studio e l’attività artistica degli scrittori einaudiani (tra i più assidui frequentatori Primo Levi) e teatro di seminari e incontri tra le più grandi personalità della cultura italiana dell’età repubblicana. Insomma Perno, e non solo il castello, fu casa per la cultura e vuole tornare ad esserlo, per questo si apre alle arti contemporanee e quindi concretamente si aprirà ad accogliere artisti che torneranno ad esporre le proprie opere, a scrittori e musicisti, a studiosi e a ricercatori che torneranno a discutere di letteratura e musica, di storia e filosofia, di diritto ed economia

Caratteristiche

  • Piscina
Loc. Castelletto 33 12065 Monforte d’Alba (CN)

Contatti


    Please prove you are human by selecting the key.